La Russia allerta i MiG-31BM sul confine occidentale

Mig-31

Le Forze Aeree russe hanno messo in stato di allerta due intercettori Mikoyan MiG-31BM Foxhound, versione multiruolo del MiG-31 prodotta dalla United Aircraf Corporation negli stabilimenti NAZ Sokol di Nizhny Novgorod, 400 km ad est di Mosca. La notizia, pubblicata dalla stampa russa, precisa che i velivoli sarebbero stati assegnati al 790° Fighter Aviation Regiment (IAP) con sede presso la base aerea di Khotilovo, 20 km a sud di Bologoye, città dell’Oblast di Tver. Questi sarebbero i primi due esemplari consegnati all’unità intercettori in forza al Distretto Occidentale; il reparto dovrebbe completare il passaggio alla versione MiG-31BM entro la fine del 2014 e secondo i piani del Ministero della Difesa russo sarebbero 60 i MiG da aggiornare entro il 2020.
La nuova versione prevede un sistema di controllo degli armamenti più sofisticato e l’upgrading dell’avionica: data link digitale; cockpit provvisto di display a colori multi-funzionale; nuovo radar multi-mode con range di 320 km e capacità di monitorare fino a 24 bersagli aerei, ingaggiandone fino a 10 contemporaneamente. Parte integrante della rete di difesa aerospaziale russa, il MiG-31BM può essere armato con missili aria-superficie Kh-29 (AS-14 Kedge) e missili cruise aria-superficie Kh-59 o Kh-59M (AS-13 Kingbolt); bombe di precisione fire-and-forget a guida televisiva o guida laser KAB-1500 o KAB-500; missili antinave a medio raggio UR Kh-31A (AS-17 Krypton); missili antiradar Kh-31S, Kh-25MR o MPU; un cannone GSh-6-23 da 23mm e missili aria-aria Vympel R-73 (AA-11 Archer), R-77 (AA-12 Adder), K-37M (AA-X-13 Arrow) e  R-33S (AA-9 Amos). Il MiG-31BM può trasportare un carico bellico massimo di 9.000 kg

Fonte: ITlogDefence

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password