Varsavia pronta ad acquistare i missili JASSM

JASSM

La Polonia estenderà la sua capacità offensiva acquistando il missile stealth a lungo raggio aria-superficie Lockheed Martin AGM-158A Joint Air-to-Surface Standoff Missile (JASSM). A dare la notizia, diffusa dal sito della rivista specializzata Jane’s IHS, è stato lo stesso ministro della Difesa polacco, Tomasz Siemoniak, che dalla 31^ base aerea di Krzesiny ha parlato di un accordo che comprende l’aggiornamento di 46 caccia F-16C/D Fighting Falcon Block 52. Dopo la valutazione e l’accettazione dell’offerta, avvenuta lo scorso 11 dicembre, è ora attesa la firma del contratto, cosa che Lockheed Martin e il governo polacco dovrebbero chiudere entro il primo trimestre 2015. Approvata dal Congresso degli Stati Unti il 2 ottobre, la commessa prevede la vendita di 40 missili da crociera JASSM e l’aggiornamento di mid-life della flotta F-16C/D, inclusa l’installazione del kit riguardante le funzionalità relative al nuovo sistema d’arma e l’installazione del software di upgrade allo standard M6.5.

Dei 46 caccia che fanno parte dell’accordo, due saranno aggiornati negli Stati Uniti mentre i restanti 44 verranno trattati in Polonia; i lavori sono previsti per la seconda metà del 2016, periodo nel quale dovrebbe essere consegnato, tra l’altro, il primo lotto di AGM-158A. Il valore dell’affare, stimato dalla Defense Security Co-operation Agency in US$ 500 milioni, non è stato ancora reso noto.

Il vice ministro della Difesa polacco, Czeslaw Mroczek, ha comunque assicurato che la cifra, ritenuta inizialmente eccessiva, è stata oggetto di trattative e che l’accordo è andato in porto anche grazie ad un’ultima offerta onnicomprensiva estremamente vantaggiosa. Lo scorso maggio l’AGM-158A ha conseguito dalla Royal Australian Air Force (RAAF) la Final operational capability (FOC) sul caccia multiruolo F/A-18A/B Hornet. Le specifiche del contratto, sottoscritto nel 2006 all’interno del Progetto 5418 fase 1, prevedevano il raggiungimento di un range operativo di 320 km, requisito ritenuto essenziale prima del ritiro definitivo della flotta General Dynamics F-111C “Pig”.

Foto: Lockheed Martin e the Aviationist

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password