La Spagna acquista i Patriot da inviare in Turchia

patriot-sp

La Spagna sta per acquistare dalla Germania due sistemi per la difesa tattica di punto Patriot, missile terra-aria (SAM) realizzato dall’azienda statunitense Raytheon. La notizia, pubblicata da IHS Jane’s, precisa che ogni batteria comprendono cinque lanciatori Patriot Advanced Capability Two Plus (PAC-2 +), un Centro comando per il coordinamento delle informazioni (ICC) e i mezzi di trasporto e le apparecchiature di comunicazione.

Il pacchetto, approvato dal Consiglio dei Ministri spagnolo, ha un valore di 41.16 milioni di euro (51 milioni di dollari); i due sistemi dovrebbe essere acquisiti prima della fine di gennaio, data entro la quale la Spagna dovrebbe inviare in Turchia una batteria Patriot, come concordato nel quadro delle misure adottate dalla NATO in risposta agli ultimi eventi mediorientali.

Il Ministero della Difesa spagnolo ha acquistato dalla Germania il suo primo sistema missilistico Patriot, nel 2004 per 60 milioni di euro.

Il sistema, che non comprendeva l’unità di comando ICC e i sistemi di comunicazione necessari per integrare una batteria Patriot in uns rete di difesa aerea più ampia, includeva otto lanciatori, un radar An/Mpq-53, una stazione ECS (Engagement Control Station) e un lotto di missili MIM-104. Se confermato, con questo acquisto Madrid sarebbe ora in grado di inviare in Turchia tre batterie Patriot da sei lanciatori ciascuna.

Questo è la prima missione di carattere operativo effettuato all’estero da una unità antiaerea dell’esercito spagnolo. Il dispiegamento, che coinvolge fino a 150 soldati del 74° Reggimento di Artiglieria Contraerea, contribuirà a difendere i confini meridionali della Turchia da eventuali attacchi delle forze dello Stato islamico (IS) che operano in Iraq e Siria.

Il rischieramento del 74° Reggimento di Artiglieria Contraerea, che ha ricevuto la certificazione NATO ad assumere l’incarico in Turchia nel novembre scorso, dovrebbe avvenire in una località nei pressi di Adana, a circa 150 km dal confine siriano.

Il contingente spagnolo prenderà il posto degli olandesi ed opererà in collaborazione con le unità USA  (nelle foto qui sopra una batteria di Patriot statunitensi nel sud della Turchia e la visita alle postazioni missilistiche del generale Philip Breedlove, Comandante supremo alleato in Europa ) e tedesche.(IT log defence)

Foto Raytheon e Stars and Stripes

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password