Aiuti militari russi al Tagikistan

14

ilVelino/AGV NEWS – A seguito dell’accordo sulla modernizzazione delle forze armate del Tagikistan, raggiunto nell’estate dell’anno scorso, la Russia invierà aiuti militari per 1,1 miliardi di euro. Lo riferiscono fonti ufficiali dello Stato Maggiore russo. L’entità degli aiuti è stata definita solo di recente. Tuttavia, anche se c’è già l’accordo sulla classificazione degli armamenti forniti, le consegne non sono ancora iniziate.

Il Tagikistan, insieme alla Russia e ad altri paesi dell’Eurasia, fa parte dell’Organizzazione dell’Accordo sulla Sicurezza Collettiva (CSTO), conosciuta anche con il nome di Patto di Tashkent, l’alleanza politico-militare nata nel 1992 a scopo di difesa. Come membro del CSTO, il Tagikistan riceverà mezzi di comunicazione, armi leggere e munizioni, mezzi d’aviazione e artiglieria, oltre ad alcuni complessi lanciamissili terra-aria.

Durante l’incontro ufficiale tenutosi a Dushanbè, il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha sottolineato che il Tagikistan deve far fronte a minacce crescenti in seguito all’aumento della destabilizzazione nel vicino Afghanistan. Uno dei fattori preoccupanti è l’ingresso in Tagikistan, attraverso la frontiera mal controllata, di guerriglieri islamisti, inclusi quelli dell’Isis.

Proprio a causa della crescente tensione nella regione, già lo scorso gennaio, la Russia ha annunciato il rafforzamento del contingente della 201a base militare (ex 201a divisione) di base in Tagikistan, la più importante infrastruttura militare russa all’estero, nella quale prestano servizio 7.500 militari. (pnd)

 

Foto : David Trilling, Ministero Difesa Russo

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password