Nuovi motori per i MiG-29 bulgari in attesa dei nuovi caccia

MiG_29_BAF

Il ministro della Difesa bulgaro, Nikolai Nenchev, ha annunciato che il programma di acquisizione diu nuovi cacciabombardieri elaborato dal precedente governo prenderà il via entro la fine di giugno. Secondo quanto pubblicato dall’agenzia di stampa bulgara Novinite, il governo avrebbe inoltre definito un piano di manutenzione che permetterà ai 12 Mikoyan-Gurevich MiG-29A Fulcrum  (più 3 biposto) attualmente in forza alla Bălgarski Voennovăzdušni sili (BVVS), l’Aeronautica Militare bulgara, di prolungare la loro vita operativa in attesa dei nuovi velivoli sostituendo innanzitutto i motori.

In aprile  Nenchev (nella foto sotto) non aveva  escluso il ritiro dal servizio dei Mig-29  entro la fine dell’estate di quest’anno dopo aver rifiutato la proposta russa di assicurare la manutenzione dei Mig-29 fino al 2019 a un costo di 46 milioni di dollari. Secondo il Capo di stato maggiore della BVVS, generale Rumen Radev, il programma  di manutenzione è l’unico modo per affrontare il preoccupante calo delle capacità dell’Aeronautica di assicurare a pieno il controllo dello spazio aereo nazionale.

Il nuovo cacciabombardiere, da acquisire in almeno 8 esemplari (probabilmente F-16 di seconda mano),  dovrà rimpiazzare i 5 vecchi Mig 21 e probabilmente (ma non è certo) i 15 Mig 29  cui è stata assegnata la difesa aerea dopo il ritiro dei Mig 21 da questo compito.

Nei mesi scorsi Sofia stava valutando anche l’opportunità di rinunciare alla costosa componente caccia e chiedere agli alleati della NATO di assicurare la difesa del suo spazio aereo come già accade per Islanda, Lettonia, Estonia, Lituania, Slovenia e Albania.

Le forze aeree bulgare dispongono inoltre di 12 aerei da attacco Sukhoi Su-25 UBK. (con fonte IT log defence e Jane’s)

Foto: Novinite.com

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password