Mrap e nuovi semoventi per l’esercito egiziano

Egypt_MRAPs_400x300_USEmbassy

I primi veicoli militari americani MRAP protetti contro gli ordigni improvvisati (IED) di un carico di 762 mezzi destinati all’esercito egiziano è arrivato il 13 maggio al porto di Alessandria.

La notizia è stata diffusa dall’ambasciata degli Stati Uniti al Cairo, che ha precisato come i mezzi “saranno usati per combattere il terrorismo e promuovere la stabilità nella regione”.

Di recente si sono ripetuti, in particolare nel nord del Sinai, attentati dello Stato Islamico contro i veicoli dell’esercito e della polizia egiziani con ordigni collocati al margine delle strade, che hanno provocato morti e feriti.

La disponibilità degli MRAP donati da Washington ridurrà la vulnerabilità delle forze egiziane in Sinai ma gli stesi mezzi potrebbero rivelarsi utili anche in Libia dove l’Egitto appoggia le forze di Tobruk che puntano a liberare Sirte dallo Stato Islamico.

I 762 MRAP surplus dell’US Army ceduti all’Egitto comprendono secondo la US Defense Security Cooperation Agency (DSCA) 400 Caiman, 260 RG-33, 90 RG-33L Heavily Armoured Ground Ambulances e 12 Maxxpro da recupero mezzi.

Dal 2011 gli Stati Uniti hanno ceduto migliaia di MRAP, sviluppati per proteggere le truppe in Iraq e Afgfhanistan,  a Paesi alleati in tutto il mondo: in Africa sono stati ceduti anche agli eserciti di Nigeria, Burundi e Uganda.

L’Egitto, impegnato in un  vasto programma di ammodernamento e potenziamento militare con robuste acquisizioni di materiali e armi statunitensi  (inclusi nuovi elicotteri Apache, caccia F-16, carri Abrams) , russi e francesi, ha recentemente mostrato durante un’esercitazione due nuovi semoventi d’artiglieria rotati basato sul veicolo 6×6 Ural-4320 e sui cannoni D-30 da 122 millimetri e M-46 da 130 millimetri, con un raggio d’azione esteso rispettivamente da 15 a 22 chilometri e da 27 a 37 chilometri con l’uso di proiettili propulsi.

Si tratterebbe di sistemi d’artiglieria egiziani mostrati per la prima volta a inizio maggio nell’ambito delle vaste esercitazioni effettuate nei presso di Suez che hanno visto l’impiego di tutti i mezzi più pesanti e moderni in dotazione all’esercito del Cairo: carri Abrams M1A1, veicoli Humvee con lanciamissili Tow, semoventi M-109 e SP122 oltre  quelli già citati, lancirazzi multipli  M270 e BM-11, missili anticarro TOW e AT-3 Sagger ed elicotteri da attacco AH-64 Apache SA 342L Gazelle  HOT.

Foto Defence Web e Military Recogntuion

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password