L’INTELLIGENCE RUSSO HA SALVATO ERDOGAN DAI GOLPISTI?

Krasukha-4

Sarebbero state le apparecchiature di intelligence e guerra elettronica russe in Siria a intercettare le trasmissioni radio dei militari turchi che stavano preparando il colpo di stato in Turchia e avvertire il presidente Recep Tayyp Erdogan.

Comunicazioni sensibili, avvenute con apparati elettronici standard NATO sono state acquisite grazie all’integrazione degli apparati russi SIGINT (Signal intelligence) e Krasukha-4 di sorveglianza, intercettazione, intelligence e disturbo elettronico schierati sulla base aerea di Hmeimim, nella provincia siriana di Latakia.

Una volta nelle mani dell’intelligence russo, i messaggi sarebbero stati trasmessi ai servizi di sicurezza turchi e all’entourage del presidente Erdogan.

A dare la notizia, pubblicata dalla dallarivista Defense World, è stata una fonte diplomatica che ha chiesto l’anonimato parlando con l’agenzia di stampa iraniana Fars.

Già dispiegato in Ucraina, il Krasukha-4 pare in grado di disturbare radar terrestri e aerei inclusi i velivoli AWACS e i satelliti. (IT log defence)

Foto: RT

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password