MISSILI NASAMS PER LA LITUANIA

NASAMS-01

Il 20 ottobre scorso il Ministero della Difesa della Repubblica di Lituania e la Norvegia hanno firmato un accordo che prevede la fornitura alla Difesa Aerea lituana del sistema missilistico superficie-aria a medio raggio NASAMS (Norwegian advanced surface to air missile system).

La notizia, pubblicata del sito russo i-mash.ru, precisa che il contratto definisce le condizioni e le responsabilità delle parti in materia di acquisto e vendita di componenti NASAMS; come fornitore Oslo ha accettato di fornire alla Lituania le apparecchiature NASAMS e di contribuire all’introduzione del sistema nelle Forze Armate lituane.

Il ministro della Difesa lituana, Juozas Olekas (nella foto sotto), ha confermato che per l’acquisizione Vilnius spenderà poco più di 100 milioni di euro e che la consegna, prevista per il 2020, comprende tutti i componenti relativi a due batterie NASAMS, inclusi i relativi radar di sorveglianza e di acquisizione, i sistemi per il controllo del fuoco e missili.

Il NASAMS è stato il primo sistema missilistico superficie-aria ad utilizzare i missili aria-aria AMRAAM (Advanced Medium Range Air-to-Air Missile); sviluppato dal consorzio Kongsberg Defence & Aerospace – Raytheon, integra il sistema norvegese C4I Fire Distribution Center (FDC) con il radar statunitense di Difesa Aerea AN/MPQ-64 F1 Sentinel e con il missile AIM-120 AMRAAM.

Dal 2007 è in produzione la versione NASAMS 2: radar più potente ed auto-alimentato, capace processare e distribuzione i dati in modo indipendente; connessione tra veicoli via radio-link e attraverso una rete TAktisk Digital KOMunikasjon (TADKOM) o grazie ad un apparato Multi Rolle Radio; moduli equipaggiati con sistema di posizionamento GPS e northfinder; camera termografica aggiornata e sensore elettro-ottico MSP500 equipaggiato con rilevatore laser di distanza e TV-camera.

Ogni batteria è composta di 12 lanciatori per 6 tubi di lancio ciascuno; otto radar (AN/MPQ-64 F1 Improved Sentinel X band 3D); un centro di controllo del fuoco(CTOC); un veicolo dotato di electro-optical camera MSP500 e un veicolo dedicato alla Cellula per il Controllo Tattico (TCC). Secondo alcune fonti sono tre i missili AMRAAM utilizzabili: AIM-120A/B, con raggio d’azione di 55–75 chilometrui; AIM-120C-5, con un raggio d’azione fino a 105 chilometri; AIM-120D (C-8), fino a 180 chilometri.  (IT log defence)
Foto: Kongsberg e Ministero Difesa Lituano

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password