Elicotteri Mi-38 anche in versione artica per la Difesa russa

mi-38_rostech

“Prospettive future di utilizzo in ambiente artico”. Questo è quanto affermato dal Vice Ministro della Difesa russa Yuri Borisov in visita agli stabilimenti della Kazan Helicopter a proposito dell’utilizzo del nuovo Mil Mi-38.

Poiché il Mi-38 si colloca nelle fascia di peso intermedia tra il Mi-8 e il Mi-26, un impiego artico espressamente richiesto dalla Difesa russa sarà certamente demandato all’industria nazionale che si è mostrata già reattiva nello sviluppo del  Mi-8AMTSh-VA, una speciale versione del Mi-8 creata appositamente per l’utilizzo nel nord del Paese o in zone polari con temperature inferiori a -40° С di cui ci siamo ampiamento occupati.

Il destino del nuovo elicottero [Mi-38] – ha dichiarato Borisov – dipenderà dal modo in cui l’impresa sarà in grado di adeguarlo ai vari requisiti emessi dalla Difesa russa”. E poiché questa macchina ha caratteristiche migliori per la sua gamma e per le capacità di carico rispetto al Mi-8 lo stesso Borisov ha fatto intendere che dovrà essere destinatario di tutte le modifiche e versioni derivate che hanno accompagnato la lunga storia operativa della famiglia dei Mi-8/17.

Il Mil Mi-38, ricordiamo, è un elicottero dotato di un rotore principale a sei pale e motorizzato con due Klimov TV7-117V; dispone di una capacità di carico pari a 6000 chili in cabina e 7000 chili Kg tramite imbracatura esterna; è adatto al trasporto passeggeri ma è idoneo anche nelle missioni SAR o come ospedale volante.

Foto Rostech

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password