News da Mosca

5_Yak152_pinterest (002)

Nuovi addestratori basici per la VKS

Il ministero della Difesa russo si sarebbe attivato al fine di procurarsi ben 230 addestratori ad elica per la formazione basica dei piloti militari; a riferirlo è stato una fonte dell’industria aeronautica al portale Mil.Press Today.
“L’agenzia di Stato – ha dichiarato la fonte – è in procinto di acquistare 230 aerei ad elica per l’addestramento basico dei piloti e anche se non è specificato quale sia l’aereo oggetto della selezione è certo invece che il Ministro della Difesa Sergey Shoigu abbia firmato il documento ufficiale corrispondente.”
La fonte rivela inoltre che il velivolo prescelto sarà reso noto dopo il completamento delle prove di stato dell’addestratore basico Yak-152 e che l’unico concorrente partecipante alla gara per il suddetto contratto sarà l’austriaco Diamond DART-550.
Secondo il generale Alexander Akhlyustin lo Yak-152 ha ampie possibilità di vincere la gara: “È proprio il tipo di aereo di cui hanno bisogno i piloti nella primissima fase dell’addestramento, un velivolo senza fronzoli che permetterà ai giovani piloti di sviluppare la percezione tattile del controllo del velivolo affinché possano prendere decisioni rapide sulla velocità, l’altitudine e il percorso di volo.”

Dello Yak-152 il cui prototipo ha volato per la prima volta alla base di Irkutsk il 29 settembre 2016, Analisi Difesa ha parlato più volte, tuttavia preme specificare che i ritardi delle prove di volo sono dovute secondo agli analisti militari al collaudo del motore tedesco a 12 cilindri a V con doppio turbopropulsore RED A037 da 500 hp alimentato da gasolio cherosene e la cui produzione è stata delegata alla società Russo-Balt (nonostante sul velivolo possa essere montato anche un propulsore russo, l’M-14X da 360 hp realizzato dalla Voronezh Menchanical Plant).

Per dovere di cronaca riportiamo che il concorrente Diamond DART-550 è un velivolo progettato dalla Austrian Diamond Aircraft Industries; si tratta di un derivato del DART-450 dotato di un motore turboelica General Electric GE H75-100 da 550 cv che ha volato per la prima volta lo scorso 24 maggio; con un peso massimo al decollo di 2.400 kg, il DART-550 dotato di un elica a cinque pale, seggiolini eiettabili Martin Baker MK-16 e sistemi avionici integrati Garmin G-3000 raggiunge una velocità massima di 463 km/h.

 

Appalto per la revisione di due Mil Mi-26 di Rosgvardia

La Guardia Nazionale russa (Rosgvardia) ha annunciato una gara d’appalto per la revisione di due elicotteri da trasporto pesante Mil Mi-26.
Il costo del lavoro secondo il portale di appalti nazionale russo RosTender.info che ha riportato la nota è stimato in 1 miliardo e 229 milioni di rubli, pari a poco più di 19 milioni di dollari; un finanziamento fornito dal bilancio federale come parte dell’ordine della Difesa russa.

Mi-26_ Mikhail Vakhneev (002)I due Mi-26 oggetto di aggiornamento sono stati realizzati nel 1994 dalla società Rostvertol e secondo i requisiti emessi i lavori dovranno essere completati entro la fine di giugno 2020. Il contraente dell’appalto – specifica il portale – riceverà i fondi promessi in più tranche: 610 milioni di rubli nel 2018, 360 milioni di rubli nel 2019 e 258 milioni di rubli nel 2020.
Le domande di partecipazione alla gara d’appalto saranno accettate fino al prossimo 14 novembre, mentre il 19 novembre verrà ufficialmente nominata la società vincitrice.

Ricordiamo che Rosgvardia è una forza paramilitare del tipo gendarmeria separata dalle altre Forze Armate e che comprende un’agenzia indipendente che riferisce direttamente al Presidente della Federazione russa.
Partecipa alla sicurezza delle Istituzioni statali, alla difesa nazionale, alla protezione dei confini territoriali, all’ordine pubblico, alle funzioni di Polizia Militare, operazioni antiterrorismo e persino interventi in contesti operativi bellici.
Oltre ai Mi-26 in dotazione, la cospicua flotta in dotazione della Guardia Nazionale russa annovera Tu-154, Tu-134, Il-76, An-12, An-26, An-72, Sukhoi Superjet 100, Yak-40 e L-410 e ancora numerosi elicotteri tra cui Mi-24P, Mi-8MTV-2, Ka-226, Ansat, Eurocopter AS-355N e Robinson R-44. Oltre alle unità aeronautiche, Rosgvardia utilizza anche piccoli droni ZALA, Eleron e Orlan, nonché i complessi di osservazione ad alta quota Oko basati su aerostati.

 

Ancora MI17 per la Guinea Equatoriale

Russian Helicopters ha consegnato due elicotteri Mi-172 al governo della Guinea Equatoriale, uno in configurazione VIP e l’altro equipaggiato per il trasporto passeggeri.

uuiL’azienda il 7 novembre ha dichiarato che gli aeromobili sono stati fabbricati a Kazan Helicopters (KVZ) e sono già stati inviati al paese africano. Uno è stato consegnato nella configurazione ‘Salon VIP’, progettato per trasportare fino a 12 passeggeri. Il secondo Mi-172 è stato consegnato in configurazione passeggeri e può trasportare fino a 26 persone.

“La Guinea Equatoriale è un partner di lunga data di elicotteri russi e nel 2006 abbiamo consegnato due elicotteri Mi-172 con le stesse configurazioni. Vorrei notare che gli elicotteri russi sono popolari in Africa per affidabilità, facilità d’impiego, buon rapporto qualità/prezzo e sono quindi sono sicuro che questo contratto non sarà l’ultimo “, ha detto il CEO della holding russa Helicopters Andrey Boginsky.
Il Mi-172 è un elicottero della serie Mi-17 certificato per il trasporto passeggeri. Secondo Helis.com, il governo della Guinea Equatoriale schiera anche un AW139, un S-92A e una mezza dozzina di elicotteri Mi-17.

Foto: Yakovlev, Mikhail Makheev e Russian Helicopters

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password