Ilyushin subentra ad Antonov anche col successore dell’An-124

4_Il-106_Ilyushin (002)

Secondo una direttiva emessa dalla Difesa russa nel 2014 che analizzò le future acquisizioni della componente aerea da trasporto militare si è reso necessario in questi anni ridurre la dipendenza dei produttori aeronautici ucraini che detenevano sostanzialmente il monopolio di buona parte della flotta da trasporto russa con i velivoli Antonov.

VASO_1-002

In tal senso il bureau di costruzione aeronautica Ilyushin sta dedicando ogni risorsa per  realizzare una serie di aerei da trasporto militare che dovranno sostituire tutte le categorie di aerei Antonov attualmente in servizio.

A partire dall’Ilyushin Il-112V (nella foto a fianco) da trasporto leggero, argomento ampiamente trattato da Analisi Difesa, che sostituirà i vecchi An-24 e An-26; segue l’Ilyushin Il-276 da trasporto medio nato dalle ceneri del progetto indo-russo “MRTA” siglato nel 2009 (MultiRole Transport Aircraft), noto anche come MTA o ancora come (ex) Ilyushin Il-214 che dovrà subentrare agli An-12 e An-72; proseguendo con l’Ilyushin Il-76MD-90A da trasporto pesante che praticamente rimpiazza le vecchie versioni dell’Il-76.

Resta il nodo del trasporto strategico attualmente in carico agli Antonov An-124 Ruslan, un velivolo essenziale per le Forze Armate di Mosca; ma anche in questo caso le ultime notizie che giungono dalla Russia sembrano portare ad un progetto futuro destinato a sostituirlo denominato “PAK-TA” e che prenderebbe spunto da un aereo ideato negli anni ’90 denominato Ilyushin Il-106 (per inciso il nuovo progetto totalmente differente dal “vecchio” Il-106 sembrerebbe dover assumere tuttavia lo stesso nome).

11_volgadnepr_VolgaDnepr-002

A tal proposito il capo progettista della PJSC Ilyushin, Nikolay Talikov, in un’intervista resa alla TV militare russa Zvezda ha dichiarato: – “In epoca sovietica ci siamo imbarcati in un programma simile il cui progetto fu chiamato Il-106 (nella foto d’apertura) e questo aereo in realtà avrebbe dovuto sostituire proprio l’An-124. Dovrebbe essere chiaro a tutti che la risorsa dei “Ruslan” è abbastanza significativa [per le Forze Armate russe], e prima o poi una richiesta del genere per la realizzazione di un aereo simile si sarebbe presentata. Continuiamo a lavorare su questo aereo ma la vera risorsa sarà la realizzazione del motore la cui potenza dovrà essere appropriata.”

In realtà già dalla fine dello scorso anno scorso è noto che la United Engine Corporation e la dipendente JSC ODK-Perm Mortors sono al lavoro per la realizzazione di un’area di 40.000 mq dedicati al collaudo, produzione e amministrazione del motore PD-35 che dovrà essere utilizzato sul futuro aereo di linea wide-body russo-cinese CR929 e quindi molto probabilmente anche per il nuovo PAK-TA/Ilyushin Il-106.

Foto Ilyushin e Volga-Dnepr

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password