Leonardo riconosciuta come il più affidabile partner della Difesa polacca

1l-image-132-360x245

Leonardo è stata riconosciuta dalla redazione economica dell’agenzia “ISBnews” come il più affidabile partner straniero in Polonia per gli investimenti nello sviluppo dell’industria della difesa polacca. Lo riferisce la compagnia stessa in una nota stampa.  Questo riconoscimento rafforza la posizione di Leonardo in Polonia, dove la società ha circa 3 mila dipendenti altamente specializzati nel suo impianto di elicotteri a Swidnik.

20180904_091344-360x245

Dal 2010, quando lo stabilimento è entrato a far parte di Leonardo, circa 900 milioni di zloty (225 milioni di euro) sono stati investiti nell’impianto per migliorare le condizioni dell’azienda, le sue infrastrutture, la salute e la sicurezza e anche per migliorare le qualifiche dello staff.

Leonardo ha contribuito a sviluppare nel Paese avanzate tecnologie nel settore aerospaziale permettendo alla Polonia di partecipare a progetti di aeronautica e difesa come l’elicottero a pilotaggio remoto SW-4 Solo.

L’azienda ha dichiarato in una nota: “Siamo orgogliosi del riconoscimento del contributo di Leonardo nello sviluppo dell’industria della difesa polacca. Siamo lieti di constatare che i nostri investimenti e l’impegno esistenti hanno portato molti benefici all’economia polacca.

20180904_091050-360x245

Ciò non sarebbe stato possibile senza il contributo dei nostri dipendenti polacchi, che sono una grande risorsa per noi, e la stretta collaborazione con i nostri partner. Voglio ringraziare ancora una volta con tutto il cuore tutti per questa magnifico riconoscimento.”

La Polonia è uno dei quattro mercati domestici di Leonardo. L’azienda è l’unico partecipante ad una gara indetta dal Ministero della Difesa Nazionale polacco per elicotteri navali e nel dicembre scorso Varsavia ha ordinato altri quattro addestratori avanzati M-346, espandendo la flotta di tali velivoli a 16 unità e diventando il secondo più grande cliente di esportazione per l’M-346.

Leonardo è il leader della campagna per proporre il cacciabombardiere Eurofighter Typhoon alla Polonia e collabora anche da lungo tempo con il l’industria polacca nell’ambito del programma Rosomak per la consegna delle torrette Hitfist da 30 mm. La società ha inoltre fornito diversi sistemi di difesa del suolo, come il segmento terrestre dei satelliti di osservazione Cosmo-SkyMed, radar di allarme e sistemi di sorveglianza costiera.

(con fonte Agenzia Nova)

Foto Leonardo e G. Gaiani

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password