Leonardo: crescono ordini e ricavi

20190506_132441_C092167F

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni De Gennaro, ha esaminato e approvato all’unanimità i risultati del primo trimestre 2019.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2019 sono solidi e in crescita, in linea con le attese. Confermiamo la Guidance 2019 e restiamo focalizzati sull’esecuzione del Piano Industriale volto alla crescita sostenibile del Gruppo”.

I risultati del primo trimestre del 2019 mostrano una crescita rispetto al periodo a confronto, in particolare:

– Ordini: pari a 2.518 milioni di euro, in crescita del 16,4% rispetto ai primi tre mesi del 2018 (€ 2.164 mil), principalmente grazie all’Elettronica per la Difesa e Sicurezza

  • Portafoglio ordini: pari a 36.575 milioni di euro, superiore del 9,6% rispetto ai € 33.360 mil nel primo trimestre 2018, assicura una copertura in termini di produzione equivalente pari a circa 3 anni
  • Ricavi: pari a 2.725 milioni di euro, in crescita dell’11,2% rispetto al primo trimestre del 2018 (€ 2.451 mil), principalmente per effetto dell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza e, in misura inferiore, degli Elicotteri
  • EBITA: pari a 163 milioni di euro superiore del 6,5% rispetto ai € 153 mil del primo trimestre del 2018

Redditività operativa: pari al 6%, risulta sostanzialmente in linea con il periodo a confronto

  • EBIT: pari a 156 milioni di euro, un miglioramento di € 35 mil (+29%), rispetto al primo trimestre del 2018 (€ 121 mil), dovuto, oltre che all’incremento dell’EBITA, alla riduzione degli oneri di ristrutturazione e degli ammortamenti legati ad attività derivanti dalla business combination di Leonardo DRS
  • Risultato netto ordinario: pari a 77 milioni di euro, (€ 50 mil nel primo trimestre del 2018) beneficia, rispetto al primo trimestre 2018, oltre che del miglioramento del risultato operativo, di minori oneri di ristrutturazione e della riduzione dell’ammortamento di attività derivanti da Purchase Price Allocation e degli oneri finanziari
  • Indebitamento netto di Gruppo: pari a 4.016 milioni di euro, presenta, rispetto al 31 dicembre 2018 (€ 2.351 mil) ed al 31 marzo 2018 (€ 3.595 mil) un peggioramento dovuto all’usuale andamento del flusso di cassa nella prima parte dell’anno, oltre che all’adozione del principio contabile internazionale IFRS 16 “Leasing” (effetto al 1 gennaio 2019 pari ad €458 mil) · Free Operating Cash Flow (FOCF): negativo per 1.114 milioni di euro, risulta sostanzialmente in linea con il primo trimestre del 2018 (negativo per € 1.057 mil)

Leggi il report integrale

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password