Elbit si aggiudica un contratto con l’US Navy per il DDI dei Super Hornet

190921-N-PW030-1300
ARABIAN SEA (Sept. 21, 2019) An F/A-18E Super Hornet attached to the Pukin' Dogs of Strike Fighter Squadron (VFA) 143 makes an arrested landing on the flight deck of the aircraft carrier USS Abraham Lincoln (CVN 72). The Abraham Lincoln Carrier Strike Group is deployed to the U.S. 5th Fleet area of operations in support of naval operations to ensure maritime stability and security in the Central Region, connecting the Mediterranean and the Pacific through the western Indian Ocean and three strategic choke points. With Abraham Lincoln as the flagship, deployed strike group assets include staffs, ships and aircraft of Carrier Strike Group (CSG) 12, Destroyer Squadron (DESRON) 2, the guided-missile cruiser USS Leyte Gulf (CG 55) and Carrier Air Wing (CVW) 7.  (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 3rd Class Tristan Kyle Labuguen/Released)

La consociata americana dell’azienda israeliana Elbit Systems, Elbit Systems of America LLC, ha firmato con US Navy un contratto da 85 milioni di dollari per la manutenzione e riparazione dei sistemi di visualizzazione digitale (DDI – Digital Display Indicator) installati a bordo dei caccia McDonnell Douglas F/A-18 Super Hornet.

190920-N-VW723-0201 PACIFIC OCEAN (Sept. 20, 2019) An F/A-18F Super Hornet, assigned to the "Experts" of Strike Fighter Squadron (VFA) 122, preforms a touch-and-go as members of the comedy group Dude Perfect watch on the flight deck aboard the aircraft carrier USS Nimitz (CVN 68). Nimitz is currently underway conducting routine operations. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist Seaman Keenan Daniels/Released)

I lavori verranno eseguiti a Talladega, in Alabama, e il contratto, che non prevede periodo opzionali, ha una durata di cinque anni.

A tutt’oggi US Navy ha una flotta di 510 F/A-18, 378 nella versione monoposto (F/A-18 E) e 132 nella versione biposto (F/A-18 F).

Il sistema di visualizzazione DDI, costituito da un display installato nella cabina di pilotaggio,  consente ai piloti di selezionare, gestire e personalizzare le prestazioni dei sistemi d’arma trasportati dal velivolo e di vedere le immagini video catturate dalle armi stesse una volta lanciante contro l’obiettivo.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha inoltre assegnato a Lockheed Martin un contratto da 352,6 milioni di dollari per l’acquisto dei sistemi di visualizzazione montati sui caschi (HMDS) di terza generazione forniti dalla joint venture creata da Elbit Systems e Rockwell Collins, la Rockwell Collins ESA Vision System LLC (RCEVS).

L’HDMS fornisce sulla visiera del casco del pilota le informazioni mission-critical raccolte dai sensori dell’aereo: i dati vengono utilizzati per formare un quadro chiaro e completo della situazione ed offrono al pilota la possibilità di valutare in tempo reale il quadro operativo della missione in corso. (IT Log Defence)

Foto US NAvy

 

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password