Blindati MRAP Bastion e Typhoon per l’esercito del Mali

Bastions_Mali_EUTM

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) stanno consegnando 30 veicoli blindati Streit Typhoon 4×4 all’esercito del Mali per migliorare la sua capacità di combattere la crescente insicurezza nella regione, con il primo lotto consegnato a metà gennaio. Recentemente anche l’Unione Europea ha consegnato un lotto di veicoli blindati (ACMAT Bastion francesi già impiegati dalle forze ONU in Mali) alle forze armate di Bamako).

Secondo quanto riportato da Defenceweb, un Antonov An-124 della Volga Dnepr Airlines è atterrato due volte nella capitale (il 16 e il 19 gennaio) facendo la spola dagli Emirati Arabi Uniti via Giordania e Tunisia sbarcando ogni volta 7 veicoli Streit Typhoon 4 × 4, realizzati negli Emirati Arabi Uniti

primo ministro del Mali Boubou Cisse a dicembre ha dichiarato alla televisione nazionale che gli EAU stanno fornendo al Mali 30 veicoli per rafforzare le sue forze armate. “Gli Emirati Arabi Uniti sono molto disponibili a darci assistenza tecnica e finanziaria nella lotta contro il terrorismo e a supportarci nella lotta che stiamo conducendo per conto di tutte le nazioni del mondo “, ha detto Cisse.

Secondo Cisse, l’acquisizione di circa 100 veicoli blindati aggiuntivi è in corso di negoziazione con gli Emirati Arabi Uniti. Agence France Presse ha riferito che i 30 veicoli in consegna sono un regalo degli Emirati Arabi Uniti e che i restanti 100 verranno acquistati dal governo maliano, probabilmente con fondi internazionali.
Secondo Streit, il 4 × 4 Typhoon può trasportare un 10 uomini incuso il conducente, ha uno scafo a forma di V per resistere alle mine antiuomo ed è protetto da esplosioni allo standard STANAG 4569 Livello 2 ma può essere aggiornato al Livello 4 con protezioni aggiuntive.

Può essere configurato come veicolo comando, per evacuazione medica o veicolo esplorante. Gli Emirati Arabi Uniti hanno rafforzato i loro legami con il Mali, così come con altri paesi del Sagel (stanno aprendo una base militare nel nord del Niger, vicino ai confini con la Libia, e hanno donato veicoli corazzati alla Somalia. Nel luglio 2019 gli Emirati Arabi Uniti hanno promesso aiuti finanziari per il Mali per 250 milioni di dollari, sostenendo la bilancia dei pagamenti e finanziando nuovi progetti abitativi. L’aiuto viene fornito attraverso il Fondo per lo sviluppo di Abu Dhabi.

A maggio dell’anno scorso, Cisse ha incontrato lo sceicco Mohamed bin Zayed, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, per firmare accordi riguardanti economia, commercio, difesa e cultura. L’accordo di cooperazione militare è stato firmato da Mohammed al-Bawardi, ministro per gli affari della Difesa.

Nel frattempo, la missione di addestramento del Mali dell’Unione europea il 17 gennaio ha consegnato 13 veicoli del Aarqus Bastion (nella foto qui sotto) alla Forza congiunta del Sahel fuori Bamako per equipaggiare la componente  maliana: 8 sono destinati al trasporto di truppe, 2 a squadre di bonifica di ordigni esplosivi (due EOD), 2 sono veicoli medici e un veicolo comando.

1024px-MINUSMA_Goundam_2015
“Questa consegna fa parte dei 46 veicoli Bastion che riceveranno i cinque paesi della Joint Sahel Force, che confermano il fermo impegno dell’Unione europea per la pace e la stabilità nel Sahel”, ha reso noto la missione di formazione dell’UE (EJTM Malì).

Agence France Presse ha riferito che oltre a quelli destinati al Mali, altri 13 sono già stati consegnati in Niger, 7 alla Mauritania, 4 al Ciad e 4 al Burkina Faso. Nelle prossime settimane, altri 3 Bastion saranno forniti al Ciad e 2 al Burkina Faso, secondo una fonte diplomatica europea.

L’UE ha erogato 155 milioni di euro a sostegno della Forza comune sin dalla sua istituzione, di cui 138 milioni già erogati.

Storm-Three-Quarter-Close-Doors-762x456
Il Mali ha recentemente preso in consegna altri tipi di veicoli  come 24 blindati MRAP Storm qatarini (nella foto sopra) donati da Doha nel dicembre 2018 trasportati a Bamako a bordo di un aereo da trasporto C-17 Globemaster III del Qatar. I veicoli, realizzati dalla Stark Motors, si basano sul telaio della Toyota Land Cruiser serie 79 e verranno utilizzati dal Mali e dagli altri quattro paesi del gruppo G5 Sahel (Burkina Faso, Ciad, Mauritania e Niger).

Oltre ai veicoli citati le forze maliane schierano anche blindati ruotati BTR-60, veicoli da ricognizione BRDM-2, più 10 Python e 4 APC Gladiator realizzati dal gruppo emiratino Streit.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password