La Marina Egiziana mostra i muscoli alla Turchia

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2020-01-04 17:21:36Z | http://piczard.com | http://codecarvings.comÿÿ

L’ Egitto ha effettuato a inizio gennaio una grande esercitazione aeronavale che ha coinvolto al largo delle coste mediterraneealcune delle più importanti unità della Marina militare.

Vi hanno partecipato decine di mezzi e centinaia di uomini in quello che è stato interpretato come un chiaro segnale per Ankara che nei giorni scorsi ha approvato l’invio delle truppe a Tripoli e dato il via al programma per l’estensione unilaterale della Zona economica esclusiva marittima nel Mediterraneo previsto dal Memorandum turco-libico del 27 novembre scorso.

egypt_navy

Le forze navali egiziane hanno effettuato “un’enorme esercitazione di mare e di terra in una delle regioni del Mediterraneo, con la partecipazione del gruppo di combattimento incentrato sulla portaelicotteri da assalto anfibio Gamal Abdel Nasser” (L1010, una delle due Mistral francesi destinate originariamente alla Russia e in seguito vendute al Cairo), ha spiegato il portavoce delle forze armate, il colonnello Tamer Al-Rifai.

La portaelicotteri ha eseguito lo sbarco di un reparto d’assalto anfibio operando con un gruppo di combattimento composto dalle fregate tipo Gowind (di costruzione francese) e Perry (ex Us Navy) e da navi missilistiche (Soliman Ezzat), oltre a un moderno sottomarino tedesco (modello 209) e un certo numero di unità antisommergibile, oltre a unità delle forze speciali della Marina.

300708-81421938_1824390217691952_7892774912102760448_o

All’ esercitazione hanno partecipato gli elicotteri da attacco Kamov Ka-52 e Apache (operativi dalla Nasser) e quelli da trasporto CH-47 Chinook oltre ai caccia F-16.

Il Cairo mostra quindi i muscoli con un occhio alla Libia dove Ankara, oltre a mandare truppe e mezzi in appoggio al premier di Tripoli, Fayez al-Sarraj, sembra determinata a stabilire una base navale che le consentirebbe di aumentare il proprio peso nell’area, esattamente come avvenuto con la base militare aperta dai turchi in Qatar.

Foto: Ministero della Difesa Egiziano

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password