Il Pentagono vuole i russi per la manutenzione degli elicotteri afghani

2_Mi-17V-5_WIKI (002)

Secondo il portale francese Intelligence online nell’articolo “Comment le Pentagone garde un lien avec l’appareil militaire russe” (Come il Pentagono mantiene un legame con l’apparato militare russo), la nuova struttura del Pentagono responsabile del supporto tecnico per gli Stati Uniti e i suoi alleati denominata MASPO (Multinational Aviation Special Project Office), sarebbe alla ricerca di un appaltatore qualificato in Afghanistan per mantenere l’aeronavigabilità della flotta di elicotteri utility Mil Mi-17V-5 in carico all’Aeronautica Militare afgana.

Allo stesso tempo il Pentagono richiede esplicitamente al contraente di intrattenere per questa missione rapporti commerciali con il Ministero della Difesa russo o con la Rosoboronexport JSC, ovvero i due soggetti principali inseriti nella lista nera delle sanzioni statunitensi del 2018 a cui è stato precluso ogni tipo di rapporto commerciale con le società americane e occidentali.

Una evidente contraddizione tra il sistema delle sanzioni statunitensi e le pressanti esigenze tecnico-tattiche delle Forze Armate afghane che più volte hanno espresso l’intenzione di continuare ad usare il materiale di fabbricazione russa (e non soltanto i Mi-17V-5, ma anche i Mil Mi-24), considerati più pratici ed efficaci nel contesto locale e da decenni in uso alle fiorze armate afghane.

Tutto questo nonostante l’arrivo dei nuovi Black Hawk UH-60 di fabbricazione statunitense al momento comunque presente in numeri ancora esigui per concludere la transizione del personale tecnico e dell’equipaggio verso la nuova piattaforma.

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password