Per l’intelligence sudcoreana Kim sta bene e il regime è stabile

https___s3-ap-northeast-1.amazonaws.com_psh-ex-ftnikkei-3937bb4_images_9_8_2_3_25453289-1-eng-GB_RTS35EQ5

di Kim Sang-wook – AsiaNews 

I servizi segreti della Corea del Sud negano che il leader nordcoreano Kim Jong-un sia malato o abbia subito un intervento chirurgico al cuore. Per gli 007 del Sud, Kim è ancora alla guida del regime, come anticipato il 3 aprile dall’Ufficio del presidente sudcoreano Moon Jae-in.

Nelle ultime settimane si sono rincorse voci sul cattivo stato di salute o addirittura la morte dell’uomo forte di Pyongyang. Kim è riapparso il primo maggio mentre prendeva parte all’inaugurazione di una fabbrica di fertilizzanti a Sunchon, a nord della capitale. Egli non compariva in pubblico dall’11 aprile, quando ha presieduto una riunione di alto livello del Partito dei lavoratori, che governa la Corea del Nord dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Per l’intelligence di Seul, che ha parlato a un gruppo di parlamentari nazionali, Kim ha ridotto le sue apparizioni pubbliche per concentrarsi sui problemi domestici, in particolare sull’impatto della pandemia di coronavirus.

Pyongyang sostiene che nel Paese non vi sia alcun caso di infezione: l’intelligence sudcoreano crede il contrario. Il regime ha chiuso il confine con la Cina a gennaio, quando il morbo si era già diffuso in molte province cinesi; fino a quel momento gli scambi lungo la frontiera erano stati molto intensi, moltiplicando le probabilità di contagio.

Secondo i servizi sudcoreani, il blocco dei collegamenti con il vicino cinese ha portato a un peggioramento del quadro economico in Corea del Nord, con i prezzi dei prodotti alimentari che sono cresciuti in modo significativo.

Malgrado ciò, affermano gli 007, la situazione rimane stabile al Nord, da dove non arrivano segnali di ripresa delle attività nucleari. Una dichiarazione contestata dal Center for Strategic and International Studies di Washington, secondo cui il regime sta completando un nuovo sito missilistico nei pressi della capitale. Il complesso è visibile dalle immagini satellitari; per gli analisti Usa può ospitare missili balistici intercontinentali.

Foto KCNA

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password