Scenari di geopolitica per il millennio

276c7b3cd1c12a40f5517df171bdb372

La crisi economica dovuta al coronavirus irrompe in un processo già in atto da tempo e ne accelera drammaticamente i tempi, mostrandoci la debolezza della nostra società, ma quello che viviamo oggi è solo un assaggio della devastante crisi sistemica globale che arriverà nei prossimi decenni. È questo, in sintesi, quanto sostiene nel suo nuovo libro il segretario generale della Fondazione Italia-Usa, Corrado Maria Daclon, docente universitario, saggista e tra i maggiori esperti internazionali di geopolitica.

Il volume, dal titolo “Scenari di geopolitica per il millennio – Dall’Eldorado industrializzato alla crisi planetaria”, sarà pubblicato in Italia giovedì 30 aprile da Aracne Editrice e uscirà a settembre negli Stati Uniti. “Già oggi, come conseguenza diretta dell’epidemia, alcune grandi imprese annunciano ‘meno impiegati, più tecnologia’.

Ma il problema del futuro – indica lo studioso – non sarà che molte persone delle società industrializzate avranno difficoltà a trovare un posto di lavoro o lo perderanno temporaneamente per una crisi come il coronavirus. Il problema sarà che il lavoro stesso non esisterà più, buona parte dei posti di lavoro come li intendiamo oggi semplicemente non esisteranno più”.

(leggi la recensione completa dell’Agenzia Nova)

Dal profilo geopolitico, i problemi maggiori verranno nei pros­simi decenni dalla profonda conversione della società e del mondo del lavoro. Il problema del fu­turo non sarà che molte persone avran­no difficoltà a trovare un lavoro.

Il problema sarà che il la­voro stesso non esisterà più, buona parte dei posti di lavoro come li intendiamo oggi semplicemente non esisteranno più. Prima del 2050 i governi dovranno farsi carico di masse enormi di persone non impiegabili in quelle che saranno le pochissi­me, sofisticate ed elitarie posizioni professionali. Centinaia di milio­ni di persone inutili, inoccupate e inoccupabili.

Questa la vera crisi sociale, la vera drammatica e spaventosa esplosione geopolitica da gestire da qui a qualche decennio, al confronto della quale l’im­migrazione o le epidemie di coronavirus saranno fenomeni assolu­tamente inconsistenti.

Corrado Maria Daclon è docente di geopolitica presso univer­sità italiane ed europee e presso la Società Italiana di Organizzazione Internazionale. Esperto di politica internazionale, è consulente di istituzioni internazionali tra le quali la Commissio­ne Europea e il Committee on the Challenges of Modern Society della NATO. È fondatore e segretario generale della Fondazione Italia USA. Giornalista pubbli­cista, saggista, viaggiatore, ha al suo attivo attività ed esperien­ze in oltre sessanta diversi Paesi. È collaboratore della rivista «Gnosis» edita dalla Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna del governo italiano, e blogger di Huffington Post.

 

Scenari di geopolitica per il millennio

pagine:    172

formato:   14 x 21

ISBN:       978-88-255-3124-4

data pubblicazione: Aprile 2020

editore:    Aracne

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password