Via libera a KMW, Nexter e Rheinmetall per l’architettura del nuovo tank franco-tedesco

EYh5zuLX0AAisK4

Il gruppo di lavoro (Arbeitsgemeinschaft – ARGE) congiunto tra Krauss-Maffei Wegmann (KMW), Nexter Systems e Rheinmetall AG per lo sviluppo Main Ground Combat System (MGCS) il nuovo carro armato franco-tedesco destinatoi a sostituire i Leopard 2 della Bundeswehr e i Leclerc dell’esercito francese a partire 2035, , ha ricevuto il 20 maggio un contratto dall’Ufficio federale tedesco Bundeswehr Equipment, Information Technology e In-Service Support (BAAINBw) per lo “Studio di definizione dell’architettura di sistema”.

Lo hanno reso noto le tre aziende coinvolte nel programma. Il contratto, congiunto tra Francia e Germania, avvia in concreto lo sviluppo industriale della fase dimostrativa del programma MGCS.

Alla riunione del Consiglio dei ministri franco-tedesco a Tolosa il 16 ottobre 2019, i ministri della Difesa Florence Parly e Annegret Kramp-Karrenbauer, avevano sottolineato il loro impegno nello sviluppo di MGCS. Lo scopo dello studio commissionato è di armonizzare i concetti e proporre un’architettura multipiattaforma comune.

I tre partner contrattuali valuteranno vari aspetti della fattibilità tecnica nei tempi previsti per il programma, la capacità di soddisfare le esigenze operative di entrambi gli eserciti, l’efficienza e compatibilità con i programmi e i sistemi nazionali.

I carichi di lavoro verranno divisi equamente tra Francia e Germania. La prima fase del lavoro di architettura dovrebbe durare 18 mesi. Il calendario prevede una fase di dimostrazione tecnologica (TDP) fino al 2024 con la realizzazione di “dimostratori di sistemi tecnologici” (GSD). Nel periodo 2024-2027, i GSD saranno costruiti in una “fase dimostrativa generale di sistema” (GSDP) e i componenti saranno testati per le loro prestazioni e compatibilità di sistema. Al termine di questa fase, è previsto l’avvio della produzione, nel 2028, di alcuni esemplari da sottoporre a test.

La consegna del primo veicolo di produzione è prevista per il 2035 e la capacità operativa nel 2040, quando il Leopard 2 avrà superato i 55 anni di vita. I previsti costi congiunti tra Francia e Germania per lo sviluppo del nuovo carro armato fino al 2028 ammontano a circa 1,5 miliardi di euro.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password