Al via la TF Takuba, rinforzi europei nel Sahel e mezzi USA al Ciad

barkhane-2_article_pleine_colonne

La Francia e i suoi partner hanno lanciato ufficialmente il 20 luglio la Task Force Takuba, composta da forze speciali europee che combatteranno le milizie jihadiste nella regione del Sahel insieme alle forze locali (la “Force conjointe du G5 Sahel” – FC-G5S).

123

Il maggiore generale Pascal Facon, comandante della forza dell’operazione francese Barkhane, ha visitato la base di Gao in Mali nel fine settimana per inaugurare ufficialmente la nuova sede della Task Force (TF) Takuba.

Esempio di cooperazione tra i paesi europei, la Task Force costituirà un gruppo tattico di forze speciali integrato nella struttura di comando dell’Operation Barkhane, varata il 1° agosto 2014 e che schiera oggi 5 100 soldati francesi.

Dopo aver conseguito la capacità operativa iniziale, il 15 luglio, la Task Force Takuba è stata incaricata di fornire consulenza, assistenza e accompagnamento nel combattimento di unità convenzionali dell’esercito maliano nella lotta contro le milizie jihadiste. Anche una compagnia di forze speciali maliana sta completando la formazione per unirsi alla TF Takuba.

2REP-Twitter

Nella base di Gao sono già operativi circa 60 militari delle forze speciali francesi ed estoni, a ottobre si uniranno anche militari cechi mentre l’Italia ha approvato l’invio di 200 militari come consistenza massima (una ottantina quella media) con 20 mezzi terrestri e 8 elicotteri tra NH-90 multiruolo e Mangusta da attacco con capacità anche di Medevac (evacuazione feriti dal campo di battaglia) per un costo annuo di 15,6 milioni.

Il 22 luglio le forze francesi in Malì hanno sofferto un’altra perdita un militare ucciso in combattimento da un ordigno improvvisato (IED) esploso al passaggio di un mezzo blindato francese

Tra i rinforzi inviati dai partner europei nel Sahel per appoggiare l’operazione francese il Portogallo ha messo a disposizione dal 15 luglio un aereo cargo tattico AirbusC295, ufficialmente assegnato alla missione delle Nazioni Unite in Mali (Minusma) dove ha rilevato un velivolo cargo danese giunto a fine missione (la Danimarca ha contribuito a Minusma dal 2014 e ha fornito tre volte un velivolo da trasporto C-130J).

Con un distaccamento di 63 militari, la missione del contingente portoghese è di fornire capacità di trasporto aereo tattico alle Nazioni Unite e a Minusma, oltre a proteggere il campo di aviazione di Bamako, in Mali.

Portuguese_C295M_Mali

Il C295 portoghese (nella foto sopra) è arrivato all’aeroporto internazionale President Modibo Keita-Senou di Bamako il 12 luglio. Viene dallo Squadron 502 Elefantes e resterà schierato in Mali fino al 31 dicembre.

Anche l’Aeronautica Spagnola ha rafforzato la sua presenza nella regione inviando un secondo velivolo C295 a Dakar, in Senegal, per supportare le missioni di sicurezza nell’area.

C295_Spanish_Air_Force-scaled

L’aereo ha lasciato Getafe, in Spagna, il 15 luglio per unirsi a un primo aereo che era stato schierato a Dakar a marzo: i due velivoli supportano le missioni delle Nazioni Unite nella Repubblica Centrafricana (Minusca) e in Mali (Minusma), nonché l’operazione a guida francese Barkhane.

Gli Stati Uniti hanno invece continuato a consegnare equipaggiamenti alle forze di sicurezza locali: il 3 luglio sono stati consegnato 28 veicoli corazzati, 10 camion, 8 autocisterne, 2 veicoli officina, 3 bulldozer, ricambi e altre attrezzature all’Esercito del Ciad.

L’ambasciata degli Stati Uniti in Ciad ha dichiarato di aver consegnato veicoli e il materiale per un valore di 8,5 milioni di dollari destinati al Gruppo speciale antiterrorismo del Ciad (SATG), che contribuisce alla forza del G5 nel Sahel che comprende Burkina Faso, Mali, Niger, Mauritania e Ciad.

SM-20140529_111319_resized_1

Sembra che i veicoli blindati siano i David prodotti da MDT Armor  (nelle foto sotto) derivati dalla elaborazione e blindatura dei veuicoli 4×4  Land Rover Defender, già idonati in 60 esemplari al Ciad dagli USA nel 2016/17.

Gli Stati Uniti hanno supportato il SATG del Ciad attraverso vari programmi di assistenza alla sicurezza sin dalla sua istituzione nel 2005.

Nel settembre 2019 ha consegnato una serie di attrezzature in Ciad per un valore di 15 milioni di dollari, tra cui 80 Land Cruiser Toyota, apparecchiature di comunicazione e materiali di supporto. A luglio 2019 gli Stati Uniti hanno consegnato al Ciad 16 camion, 900 kit medici e un magazzino di nuova costruzione del valore di quasi $ 6 milioni.

All’epoca, l’ambasciata degli Stati Uniti affermò che si trattava della prima parte di un programma di addestramento e attrezzature per un valore di 16 miliardi di franchi centrafricani ($ 26,6 milioni).

SM-20140529_131152_resized_1

Nel novembre 2018 gli Stati Uniti hanno donato sei nuove barche, sei camioncini, pezzi di ricambio e addestramento per un valore di $ 3 milioni per migliorare la sicurezza sul Lago Ciad e aiutare a combattere le organizzazioni estremiste violente. Il pacchetto faceva parte del Partenariato antiterrorismo trans-sahara (TSCTP).

Altre donazioni recenti includono 60 veicoli blindati leggeri Toyota nel dicembre 2016, 86 veicoli nel febbraio 2017 per le forze speciali del Ciad (72 Land Cruiser e 14 camion Mercedes Atego per pattugliare i confini, in particolare con la Libia), e due aerei Grand Caravan Cessna 208B e hangar di manutenzione, che sono stati consegnati a maggio 2018.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password