Il Marocco ottiene gli elicotteri da attacco AH-64E Apache

AH-64A (002)

Il Marocco ha ordinato a Boeing 24 elicotteri d’attacco Apache AH-64E con un accordo del valore di 440 milioni di dollari e consegne previste tra il 2024 e il 2025.

Rabat aveva chiesto agli USA l’autorizzazione all’acquisto dei velivoli attraverso la formula dei Foreign Military Sales (FMS) alla fine del 2019 presentando opzioni per 12 altri elicotteri e chiedendo missili Hellfire AGM-114R / L, munizioni Advanced Precision Kill Weapon System, missili Stinger AIM-92H, lanciarazzi M261, missili da 70 mm e munizioni da 30 mm .

ah_64_gallery_lrg_01_960

Il Pentagono ha annunciato il 25 giugno che Boeing aveva ottenuto il contratto per che include sistemi di addestramento per gli equipaggi marocchini. Il Marocco è il 17° paese ad acquisire l’Apache, elicottero che Boeing ha prodotto in 2.500 esemplari di cui 500 in versione E.

L’AH-64E che il Marocco ha ordinato è l’ultima versione dell’elicottero d’attacco e presenta un sistema di designazione di acquisizione del bersaglio modernizzato migliorato che fornisce informazioni sui bersagli diurne, notturne e per tutte le condizioni atmosferiche, nonché funzionalità di navigazione per la visione notturna. Oltre a classificare gli obiettivi terrestri e aerei, Boeing ha affermato che il radar per il controllo del fuoco è stato aggiornato per funzionare anche in ambiente marittimo.

Il Marocco cercava da tempo un nuovo elicottero d’attacco prendendo in esame anche il T-129 ATAK e il Bell AH-1Z con cui sostituire i vecchi Gazelle Hot risalenti agli anni ‘80. Né l’Esercito né l’Aeronautica del Marocco hanno mai avuto a disposizione veri elicotteri da attacco.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password