Elicotteri da attacco Mi-35M e blindati russi per Minsk

033N9591-min

In occasione del Forum Army-2020 di Mosca, la Bielorussia ha stipulato un contratto per l’acquisto di 4 nuovi esemplari di elicotteri d’attacco Mil Mi-35M con un’opzione per ulteriori consegne. L’Aeronautica Militare bielorussa dispone attualmente di poco più di una dozzina di elicotteri d’attacco Mi-24 di varie versioni ancora operativi, 21 invece sono gli esemplari totali secondo il FlightGlobal 2020.

E’ praticamente certo che i nuovi Mi-35M consentiranno così la sostituzione graduale e definitiva delle varianti più vecchie al momento in servizio e dislocati sulla 50a Base aerea composita con sede a Minsk-Machulishchy. Il Mi-35M è una versione da export aggiornata e radicalmente modificata del Mi-24VM la cui produzione ha avuto inizio nel 2005.

Фото - Роман Трегубов (32)-min

Questa versione dell’Hind (che si distingue dal Mi-24 per un carrello esteso fisso, semiali più corte e un’elica anticoppia a X) può volare in missioni di combattimento giorno e notte e in qualsiasi area geografica con condizioni climatiche critiche “hot and high”.

E’ dotato di armi avanzate ad alta precisione e può essere utilizzato per distruggere bersagli corazzati, per fornire supporto aereo per operazioni di terra, sbarco truppe o per missioni di attacco al suolo; la sua estrema versatilità lo rende inoltre perfettamente idoneo in missioni MedEvac o come elicottero da trasporto carichi in cabina o mediante l’uso di un gancio esterno.

033N9594-min

Il suo successo commerciale è dimostrato dalla sua presenza nelle Forze Armate della Russia, Venezuela, Serbia, Nigeria, Pakistan, Mali, Kazakistan, Brasile, Azerbaigian, Uzbekistan e Iraq. Sempre in occasione del Forum Army-2020, la Bielorussia ha firmato altri contratti di acquisto di hardware militare inclusi veicoli corazzati da trasporto BTR-82A e sistemi di difesa aerea avanzati non meglio specificati della russa Almaz-Antey.

Foto Russian Helicopters

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password