Patriot per il Marocco

patriot-20200331

Secondo quanto rivelato dalla United States International Trade Administration, il Marocco ha confermato l’acquisto di sistemi missilistici di difesa aerea Raytheon Patriot. Non sono stati forniti dettagli né circa la tipologia del sistema missilistici né circa costi e quantità di batterie acquisite ma dovrebbe trattarsi di Patriot PAC 3 con capacità di intercettare missili balistici di teatro a una distanza massima di 35 chilometri e obiettivi aerei di diverso tipo fino a una distanza di 160 chilometri.

Il Marocco sarà il diciottesimo cliente ad acquisire il sistema di difesa Patriot necessario alle forze di Rabat per bilanciare la presenza di sistemi di difesa aerea a lungo raggio di tipo russo S-300PMU2 e S.400 e cinese HQ-9/FD-2000 presso le forze armate della rivale Algeria.

Rabat aveva annunciato nel 2019 l’intenzione di acquisire gli S-400 in Russia o gli HQ-9/FD-2000 in Cina  (di questi ultimi sarebbero state ordinate 4 batterie) inducendo così gli Stati Uniti a consentire la fornitura di Patriot.

Il Marocco ha anche acquisito un numero non precisato di velivoli Gulfstream G550 adibiti a non meglio specificati compiti di “ricognizione” ma più probabilmente di intelligence (SIGINT) e guerra elettronica.

Il Marocco è già da tempo il miglior cliente africano di sistemi d’arma statunitensi e le ulteriori forniture statunitensi potrebbero essere il frutto del recente accordo tra amministrazione Trump e Rabat in base al quale gli USA hanno riconosciuto la sovranità marocchina sul Sahara Occidentale e il governo di Rabat ha allacciato relazioni diplomatiche firmali con Israele.

Moroccan_F-16_400x300

Recentemente Rabat ha acquisito 25 nuovi caccia F-16V (contratto da 2,8 miliardi di dollari) e 24 elicotteri da attacco AH-64E Apache (1,6 miliardi) nell’ambito di un maxi programma da ben 9 miliardi che dovrebbe portare entro il 2028 all’acquisto di 48 F-16V, 36 Apache e altri sistemi d’arma inclusi i G-550 e i Patriot.

In campo terrestre negli ultimi anni l’esercito marocchino ha acquisito molti equipaggiamenti surplus dell’US Army tra i quali 162 carri M-1A1 Abrams, 36 veicoli porta-mortaio M-106, 815 cingolati M-113 in diverse versioni, 60 semoventi da 155 mm M109A5 e 55 carri officina M-88.

Nel settore aeronautico gli USA hanno consegnato recentemente due aerei cargo C-130H di seconda mano, ammodernato i 23 caccia F-16C/D in servizio oltre a munizioni e armamenti per i caccia F-16 per un miliardo di dollari.

 

What do you want to do ?

New mail

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password