Leonardo al salone International Aerospace & Defence Exhibition di Seul

AW159 작전배치 사진 1 (002)

 

 

 

Primo grande evento della difesa in Asia Pacifico dopo la pandemia, Leonardo è presente alla fiera ADEX (stand B-62), che si tiene all’aeroporto di Seul dal 19 al 23 ottobre, forte dei suoi oltre 50 anni di relazione con i suoi partner coreani e di una solida presenza commerciale in tutta la regione. Nel paese, dove è presente dal 2013, Leonardo ha una lunga tradizione nella fornitura di elicotteri ed elettronica di difesa e sicurezza di ultima generazione, in particolare per il settore aeronautico e avionico.

Le partnership di successo di Leonardo con vari produttori coreani hanno già consentito l’integrazione della piattaforma di più sistemi per clienti domestici ed esteri e l’azienda contribuisce all’esportazione di prodotti navali locali in tutto il mondo. La chiave del successo di Leonardo è la collaborazione con le aziende coreane, la partnership avviata da società come Global Providee e OEM – come previsto dal Piano Strategico BeTomorrow2030 attualmente in fase di attuazione – e la disponibilità a sviluppare con il proprio settore tecnologie avanzate per i requisiti futuri.

Leonardo ha fornito l’elicottero Lynx e l’elicottero per operazioni marittime AW159 attualmente utilizzati dalla Marina coreana, e una gamma di piattaforme commerciali e dual use come l’AW139, l’elicottero di ricerca e salvataggio (SAR) e antincendio più venduto nella sua categoria.

Inoltre, Leonardo è presente in Corea in vari campi e sta mantenendo un rapporto di cooperazione tra il governo coreano e le aziende, anche svolgendo attivamente la gestione della logistica di follow-up per gli elicotteri in funzione.

Ad ADEX, Leonardo presenta le sue soluzioni tecnologiche, essendo l’azienda completamente orientata all’innovazione e alle capacità di nuova generazione grazie a continui investimenti in iniziative di R&D e innovazione aperta, come i Leonardo Labs: incubatori tecnologici destinati a supportare la ricerca a lungo termine di Leonardo e il suo sviluppo di tecnologie all’avanguardia, puntando l’azienda non solo a rimanere in prima linea nell’innovazione, ma ad anticiparla, migliorando così i prodotti e i servizi offerti ai clienti e aumentando le prospettive di crescita a lungo termine. Nella regione Leonardo sta commercializzando la propria offerta nel campo della difesa aerea, con il radar di sorveglianza 3D avanzato in banda L, RAT-31 DL.

Il radar ha un’autonomia strumentale di quasi 500 chilometri e – nella versione mobile – può essere facilmente montato e smontato sul campo di battaglia. Inoltre, il radar offre una maggiore capacità di sopravvivenza grazie alla sua rapida adattabilità a un ampio spettro di scenari operativi mutevoli. Le soluzioni proposte si basano su radar “NATO Classe 1” collaudati e all’avanguardia e rispondono alle esigenze di modernizzazione delle capacità di sorveglianza aerea coreana.

Miysis-DIRCM-002

Leonardo commercializza ad ADEX la sua Miysis Directed InfraRed CounterMeasure (DIRCM- nella foto a lato), una protezione avanzata degli aeromobili il cui sviluppo e produzione richiedono un altissimo livello di competenza. Un modello della nave Landing Helicopter Dock (LHD) rappresenta le capacità di Leonardo nella difesa navale e nella sorveglianza marittima e costiera, con la società in grado di equipaggiare tutte le classi di navi con le ultime soluzioni tecnologiche.

Il portafoglio di Leonardo comprende la produzione e l’integrazione di sistemi di combattimento, gestione e comunicazione del combattimento navale, radar di controllo del tiro, sensori elettro-ottici, sistemi di navigazione di ultima generazione, cannoni di vario calibro, missili, siluri, sonar e sensori e suite di guerra elettronica.

L’ampia gamma di soluzioni che Leonardo fornisce in campo navale comprende anche gli elicotteri AW159 e AW101 che possono essere equipaggiati con sensori avanzati, e l’AWHERO Rotary Unmanned Air System (RUAS).

In coppia con gli elicotteri AW159 e/o AW101, AWHERO migliora significativamente l’effetto operativo marittimo e la portata tattica durante le operazioni costiere e d’altura.

Gli elicotteri Leonardo AW159 Wildcat e AW101 Merlin hanno vigilato sul Carrier Task Group della Royal Navy guidato dalla portaerei queen Elizabeth II assicurando che la forza fosse ben protetta dalle minacce subacquee, di superficie e aeree. Questi elicotteri hanno dimostrato le loro capacità in qualsiasi condizione atmosferica quando il Task Group ha visitato la Corea solo poche settimane or sono.

È importante sottolineare che Leonardo ha anche dotato entrambe le portaerei della classe Queen Elizabeth di un’ampia rete di comunicazioni: Leonardo fornisce messaggistica sicura a circa il 90% delle navi della Royal Navy e alle navi cisterna classe Tide della Royal Fleet Auxiliary.

In ambito aeronautico ad ala fissa, sono diverse le esigenze che vedono nei prodotti Leonardo una risposta efficace, come l’ATR 72MP. In prima linea nella capacità di pattugliamento marittimo, il velivolo consente missioni di difesa, sicurezza interna e protezione ambientale. È dotato del sistema di missione di sorveglianza ATOS di Leonardo, che riunisce i dati raccolti dalla suite di sensori del velivolo, incluso il radar di sorveglianza Seaspray AESA (Active Electronically Scanned Array) e fornisce agli operatori un’unica immagine di dati.

Oltre alle missioni di pattugliamento marittimo, il velivolo per missioni speciali su base ATR ben si adatta anche alle esigenze della Guardia Costiera filippina e giapponese, e più in generale in tutta la regione dell’Asia-Pacifico grazie all’esteso supporto già assicurato a molti operatori locali che operano con il trasporto regionale a turboelica ATR.

M-346FA

Considerando il compito di addestramento avanzato per i piloti da combattimento, Leonardo è in grado di offrire un sistema di addestramento completo che include l’aereo M-346 Advanced Training, il nuovo M-345, recentemente consegnato all’Aeronautica Militare Italiana e predisposto per le fasi basiche-avanzate del programma di addestramento dei piloti, e un portafoglio di servizi di addestramento grazie alla costituzione del International Flight Training School (IFTS) insieme all’Aeronautica Militare Italiana.

L’Aeronautica Militare Italiana così come le forze aeree di Singapore, Israele e Polonia, sta già effettuando con grande soddisfazione la formazione dei futuri piloti destinati all’F-35 sull’M-346, che e Leonardo è fiduciosa possa rappresentare il futuro addestratore delle aeronautiche di Australia e Giappone, mentre l’M-346FA – già in consegna per il suo primo cliente internazionale –, ha già riscontrato notevole interesse anche nell’area Asia-Pacifico.

Nella sua versione Fighter Attack, l’M-346FA (nella foto sopra) è un aereo da combattimento leggero ed economico che mantiene tutte le sue capacità di addestramento ed è dotato del radar di controllo del fuoco multimodale Grifo-346 di Leonardo.

Fonte: comunicato Leonardo

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password