Abu Dhabi sotto tiro: le difese emiratine abbattono due missili balistici (Video)

medium_2022-01-23-6391250710

 

 

Il ministero della Difesa degli Emirati Arabi Uniti ha reso noto all’alba di oggi che le sue batterie di difesa aerea (THAAD) hanno intercettato due missili balistici lanciati contro la capitale Abu Dhab.i Fonti militari hanno confermato che i missili sono stati lanciati dai miliziani sciiti Houthi in Yemen. Il 17 gennaio i sistemi THAAD emiratini avevano abbattuto un altro missile balistico della stessa provenienza.

“Questo attacco non ha causato vittime e i resti dei missili balistici intercettati e distrutti sono caduti in varie località dell’Emirato di Abu Dhabi”, recita la nota. Gli Emirati ”sono pronti a far fronte a qualsiasi minaccia”, si legge in una nota del ministero della Difesa di Abu Dhabi. La scorsa settimana un attacco contro Abu Dhabi ha causato la morte di tre persone e il ferimento di altre sei.

La difesa emiratina ha aggiunto che subito dopo il lancio dei due missili balistici un cacciabombardiere F-16 delle sue forze aeree ha localizzato e distrutto un lanciatore mobile per missili balistici in dotazione ai ribelli yemeniti Houthi.

L’incursione, di cui è stato diffuso il video con le immagini riprese dall’aereo, è avvenuta nella provincia settentrionale yemenita di al-Jawf, controllata dai ribelli filo-iraniani del movimento Ansar Allah e a ridosso del confine saudita.

Maggiore successo ha avuto invece il lancio di un missile balistico contro la città costiera saudita di Jizan, nel sud ovest. Nella serata di ieri i sistemi di difesa aerea sauditi hanno individuato ma non intercettato il missile che ha colpito l’area industriale della città ferendo due civili e distruggendo un negozio e diversi veicoli.

I ribelli yemeniti hanno minacciato oggi di “intensificare” gli attacchi contro gli Emirati Arabi Uniti. “Nella prossima fase, siamo pronti a intensificare le nostre operazioni e a rispondere all’escalation con un’escalation”, ha detto un portavoce militare, parlando in tv e rivendicando il lancio di missili. Quello odierno è stato il secondo attacco in una settimana.

Sul fronte bellico le operazioni non stanno andando molto bene per i ribelli filo-iraniani, soprattutto sul fronte di Marib dove le milizie filo governative sostenute dagli Emirati Arabi Uniti hanno inflitto recentemente severe sconfitte agli insorti Houthi costringendoli a ripiegare in diverse aree.

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password