Programma Halcon: la Spagna ordina altri 20 Typhoon

PMONTAGE_MIA_20220617_Eurofighter_Canary_Islands_NOnumbers

 

 

La NATO Eurofighter and Tornado Management Agency (NETMA) ha firmato ieri un importante contratto per l’acquisto di 20 aerei da combattimento multiruolo Eurofighter Typhoon di ultima generazione, ordinati anche dalla Germania in 38 esemplari per 5,4 miliardi di euro.

Conosciuto come programma Halcon, l’ordine riguarderà la consegna d 16 monoposto e 4 biposto dotati di radar E-Scan (Electronically Scanned) che andranno a sostituire la flotta di Boeing F/A-18 in servizio con l’Ejercito de l’Aire e basati nelle Isole Canarie.

Con questo contratto la flotta spagnola di Typhoon sale a 89 velivoli, simile a quella italiana che ne conta 92.

Con la prima consegna prevista per il 2026, i nuovi Typhoon rafforzeranno la flotta di caccia dell’Aeronautica Spagnola tra gli alleati della NATO con i più moderni aerei da combattimento sviluppati in Europa, oltre a garantire l’attività industriale fino al 2030, sottolinea un comunicato del consorzio Eurofighter.

L’acquisizione, del valore di 2,043 miliardi di euro, era stata approvata dal Consiglio dei ministri spagnolo il 14 dicembre 2021 e comprende gli aerei, 49 motori, un simulatore e i necessari servizi di supporto.

L’Eurofighter Typhoon è in servizio in Spagna dal 2003 – dalle basi aeree di Morón (11° Stormo) e Albacete (14° Stormo), garantendo la sicurezza dello spazio aereo spagnolo con frequenti impieghi in ambito NATO in diverse missioni di Air Policing nei Paesi Baltici e, più recentemente, nel Mar Nero. Con l’arrivo di questi nuovi velivoli, la Spagna doterà di jet Eurofighter anche nella base di Gando, nelle Isole Canarie, che ospita il 46° Stormo.

L’Eurofighter spagnolo viene assemblato, testato e consegnato presso il sito Airbus di Getafe (Spagna) coinvolgendo oltre 20.000 posti di lavoro diretti e indiretti nella sola Spagna.

Nel processo di produzione sono coinvolte le principali aziende nazionali del settore della difesa e della tecnologia. Airbus ha lavorato anche a Getafe in coordinamento con il Centro Logístico de Armamento y Experimentación (CLAEX) dell’Aeronautica Militare Spagnola per apportare varie modifiche, come l’implementazione del nuovo pacchetto software CM02+ per gli Eurofighter Typhoon Tranche 1 che la Spagna ha ammodernato.

Un importante miglioramento tattico offerto da questo software è la nuova capacità di puntamento automatico delle armi aria-superficie in seguito all’integrazione del pod di puntamento Litening-III. Sono state inoltre introdotte ulteriori capacità aria-aria e aria-superficie, oltre a miglioramenti ai sistemi di comunicazione.

La commessa coinvolge anche Leonardo, Elettronica e altre aziende italiane inserite ne programma aeronautico multinazionale.

Eurofighter è il più grande programma di difesa europeo, che coinvolge quattro nazioni principali: Regno Unito, Spagna, Germania e Italia. Oltre alle sue capacità tecnologiche, garantisce più di 100.000 posti di lavoro in Europa. A oggi il programma Eurofighter ha registrato 681 ordini di velivoli da nove nazioni nel mondo.

(con fonte Airbus e foto Eurofighter e Airbus)

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password