L’Airbus A330 MRTT primo aereo cisterna certificato per il rifornimento automatico aria-aria

5caf461f-35c3-4bd1-a97e-4ce82f641b87 (002)

 

Farnborough

L’Airbus A330 MRTT è diventato il primo aeromobile cisterna al mondo a essere certificato per eseguire operazioni di rifornimento automatico diurno (A3R) con un sistema ‘boom’ ad asta rigida, a seguito del completamento con successo di una campagna di test in collaborazione con la Republic of Singapore Air Force (RSAF).

Lo ha reso noto un comunicato di Airbus in occasione dell’Airshow di Farnborough. Questa capacità, certificata dall’Istituto Nazionale Spagnolo per la Tecnologia Aerospaziale (INTA), fa parte del nuovo SMART MRTT sviluppato da Airbus. Il sistema A3R non richiede apparecchiature aggiuntive sull’aeromobile ricevente ed è progettato per ridurre il carico di lavoro dell’operatore di rifornimento aereo (ARO), migliorare la sicurezza e ottimizzare la velocità del rifornimento in volo (AAR) in condizioni operative.

Grazie alla collaborazione tra Airbus e la RSAF per lo sviluppo dello SMART MRTT, un A330 MRTT della RSAF ha partecipato allo sviluppo, alla campagna di test di volo e alla certificazione dell’A3R. Inoltre, sono state sviluppate capacità di manutenzione avanzate, che consentono una più rapida risoluzione dei problemi a terra, fornendo al contempo i mezzi per massimizzare l’uso efficiente dei pezzi di ricambio.

Airbus, attraverso la propria filiale Airbus UpNext, ha inoltre presentato Auto’Mate, un dimostratore che svilupperà, adatterà, maturerà, integrerà e valuterà le tecnologie che consentiranno di effettuare operazioni di rifornimento autonomo di asset aria-aria (A4R) e operazioni di volo in formazione autonomo (AF2) per tutti gli aerei.

Auto’Mate si concentrerà sull’automazione dei compiti dell’aereo ricevente, che richiede una serie di nuove tecnologie che costituiscono i pilastri del dimostratore Auto’Mate di UpNext.

L’azienda aeronautica ha precisato che queste tecnologie saranno testati in volo nel 2023 e la dimostrazione finale completa avrà luogo a metà del 2024. In entrambi i casi, un A310 sarà utilizzato come banco di prova per il rifornimento aereo e i bersagli aerei senza pilota DT-25 saranno utilizzati come ricevitori. Le tecnologie sviluppate per il dimostratore Airbus Auto’Mate consentiranno un progresso decisivo nell’autonomia delle attuali operazioni di rifornimento in volo (AAR).

Ridurranno inoltre la fatica dell’equipaggio e i costi di addestramento, miglioreranno la sicurezza e l’efficienza e approfondiranno le operazioni di rifornimento in volo senza equipaggio (comprese le operazioni AAR tra mezzi senza equipaggio), una capacità molto richiesta per i futuri scenari di difesa. Auto’Mate è il primo dimostratore UpNext lanciato, sviluppato e completato in Spagna.

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password