Primo atterraggio verticale notturno per l’F-35B

sdd_f35testb_194

Partuxent River, Maryland. – Un F-35B Lightning II ha eseguito il primo decollo corto e il primo atterraggio verticale nel corso di una missione test in notturna, al fine di ampliare l’inviluppo di volo e sviluppare ulteriormente le capacità operative del caccia.Il test pilot Maj.C.R. Clift dei Marines ha effettuato il volo lo scorso 2 aprile per raccogliere dati relativi al casco del pilota e per valutare le condizioni di luce durante le operazioni notturne. Il test fa parte di una serie di eventi di preparazione in vista del secondo dei tre periodi di prove in mare previsti dal programma di sviluppo. I primi trials in mare sono stati effettuati nel 2011, quando due F-35B hanno eseguito 72 decolli e atterraggi verticali a bordo della USS WASP, una nave anfibia a ponte largo. L’F-35B è la versione del Lightning II progettata per essere utilizzata dai Marines americani, così come dagli altri partner internazionali dell’F-35 nel Regno Unito e in Italia. L’F-35B è in grado di effettuare decolli corti e atterraggi verticali per garantire capacità di proiezione aerea da navi anfibie, portaerei dotate di ski-jump e piste di decollo e atterraggio non convenzionali.  “Il completamento di questa missione test dimostra come l’F-35B stia procedendo verso l’obiettivo di fornire una capacità fondamentale ai Marines degli Stati Uniti e ai partner F-35B nel Regno Unito e in Italia” ha affermato il Lt. Gen. Chris Bogdan, F-35 Program Executive Officer. “C’è ancora molto lavoro da fare e molti progressi da raggiungere, ma stiamo procedendo sulla buona strada”. L’F-35B ha eseguito circa 700 decolli corti e completato con successo oltre 380 atterraggi verticali, compreso il primo atterraggio verticale operativo presso la Marine Corps Air Station di Yuma, Arizona, lo scorso 21 marzo. “L’F-35 permetterà ai Marines di mantenere la propria natura expeditionary e potrà dotare la Joint Force di capacità belliche di ultima generazione” ha affermato il Lt. Gen. Robert Schmidle, Marine Corps Deputy Commandant for Aviation. “Nel momento in cui le minacce di fronte a noi diventano sempre più sofisticate, l’F-35B STOVL garantirà alla Marine Air ground Task Force la capacità di proiezione sia da mezzi anfibi che da piste di decollo e atterraggio non convenzionali, coprendo l’intera gamma delle operazioni militari. Il primo atterraggio verticale in notturna è così rappresentativo dei continui progressi del programma, e al tempo stesso segna un milestone fondamentale verso la piena realizzazione delle capacità dell’F-35B”. L’F-35B è attualmente sottoposto a una fase di test in volo e valutazione presso la Naval Air Station di Patuxent River, Maryland, e presso la Edwards Air Force Base, California, man mano che nuovi velivoli vengono consegnati alla flotta.

Fonte: comunicato Lockheed Martin

Video

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password