SAAB PUNTA AL MERCATO INDIANO CON IL GRIPEN E

39-8_SKA_03

Presentato il nuovo caccia multiruolo Gripen NG, Saab punta ora al mercato asiatico e lancia un piano per la progettazione, lo sviluppo, la produzione e la gestione della manutenzione del velivolo da combattimento in India.

Il progetto, sostenuto dal programma “Make in India” varato nel 2014 dal primo ministro indiano Narendra Modi, prevede il trasferimento di tecnologia aerospaziale e la creazione di un impianto di produzione con l’utilizzo di tecnici, forza lavoro e fornitori locali.

La notizia, pubblicata da numerose testate internazionali, è stata data dallo stesso presidente di Saab India Technologies Pvt Ltd (SITL),  Jan Widerstrom, che alla stampa ha inoltre precisato che l’azienda svedese è disposta a dare all’India il know-out necessario al controllo dell’intero sistema di produzione e alla gestione del software, un programma a lungo termine che punta ad aiutare in colosso asiatico a sviluppare le proprie capacità aerospaziali.

Saab Group Defence and Security ha recentemente presentato a Linkoping il nuovo Gripen E, variante del Gripen NG , caccia di ultima generazione selezionato dalle Forze aeree svedesi che per le sue caratteristiche sta ottenendo un ampio consenso a livello internazionale e che in Brasile ha sbaragliato la concorrenza di competitors quali Dassault Rafale e Boeing F/A-18 Super Hornet.

Velivolo multiruolo, il Gripen E utilizza una vasta gamma di sistemi d’arma di precisione, tra cui i missili aria-aria IRIS-T e METEOR, i missili antinave RBS15e i missili aria-superficie contro obbiettivi rinforzati Taurus KEPD; equipaggiato con sensori passivi IRST (Infra Red Search and Track).

Il Gripen E è spinto da un  motore General Electric F414G (Mach 1.2 in supercruise senza postbruciatori) ed è dotato di un digital cockpit equipaggiato con tre multi-functional displays (MFD) e di un tactical data links di ultima generazione, oltre che del un nuovo radar avionico a scansione elettronica (AESA – Active Electronically Scanned Array) SELEX Galileo Raven ES-05 (Leonardo/Finmeccanica) e del sofisticato Helmet-mounted display system(HMD) Cobra di BAE Systems. (IT log defence)

Foto: Saab

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password