Sofia chiama Mosca per la manutenzione dei Sukhoi Su-25

1_Su-25_Ognyan_Stefanov (002)

Dopo i caccia MiG-29 e gli elicotteri Mil Mi-24 di Sofia è il turno degli aerei da attacco al suolo Sukhoi Su-25: il Ministero della Difesa bulgaro ha infatti invitato la società russa United Aircraft Corporation (UAC) e quella bielorussa 558 Aircraft Repair Plant (ARP) a presentare delle offerte per la manutenzione e il potenziamento della flotta di Su-25 in carico all’Aeronautica Militare bulgara.

L’avviso di gara del Ministero della Difesa bulgaro è stato citato da SeeNews lo scorso mese e il suo valore stimato è di 41 milioni di lev (pari a 24,2 milioni di dollari).

Secondo fonti militari interne la revisione dei Su-25 non è più rimandabile poiché la stessa flotta attualmente si trova in condizioni non idonee al volo operativo; secondo il Ministero, addirittura, tale operazione andava affrontata ben 10 anni fa.

Foto O: Stefanov/Airliners.net

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password