Firmato in Australia il contratto con Naval Group per i nuovi sottomarini della RAN

images_cms-image-000015120

Canberra e Parigi hanno firmato un contratto da 50 miliardi di dollari australiani (34 miliardi di euro) per la costruzione di 12 sottomarini a propulsione convenzionale destinati alla Marina australiana e derivati dai Barracuda francesi a propulsione nucleare.

sub-1-11

Nel corso di una cerimonia a Canberra alla presenza del ministro della Difesa francese, Florence Parly, il premier australiano, Scott Morrison ha reso omaggio al “piano molto ambizioso” e che rappresenta “il più importante investimento consentito in materia di difesa in tempo di pace in Australia”.

Per la realizzazione dei sottomarini era stato scelto nel 2016 il gruppo industriale francese Naval Group, che si incaricherà della progettazione e costruzione delle 12 unità che dovranno sostituire i 6 battelli classe Collins realizzati negli anni ’90 raddoppiando le attuali capacità subacquee della Royal Australian Navy.

Le nuove unità della classe Attack verranno realizzate nei cantieri australiani di Adelaide e imbarcheranno un sistema di combattimento statunitense realizzato da Lockheed Martin.

La consegna del primo battello, l’HMAS Attack, è prevista nel 2030. L’ accordo creerà circa 2.800 posti di lavoro in Australia e occuperà 500 persone in Francia.

Foto Naval Group e Marina Australiana

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password