Leopard 2 per l’Esercito Ceco

Photo-Leopard-2-1024x580

 

 

Come anticipato da Analisi Difesa nei giorni scorsi, la Germania ha deciso di compensare la Repubblica Ceca per la cessione di armamenti di tipo russo/sovietico all’Esercito Ucraino, inclusi 12 tank T-72,  fornendo 15 carri armati Leopard 2A4 e avviando una trattativa per l’acquisto da parte di Praga di altri 50 carri Leopard 2 nella versione più aggiornata A7Plus.

Lo ha reso noto ieri il ministro della Difesa Ceco, Jana Cernochova (nella foto sotto) precisando che i nuovi carri donarti potrebbero diventare operativi entro l’anno e in futuro è’ programmato il loro aggiornamento allo standard A7Plus.

7mb_01

I primi mezzi dovrebbero essere consegnati entro sei mesi dalla firma e la Germania provvederà all’addestramento del personale tecnico e degli equipaggi cechi.

“Lo scambio con la Repubblica Ceca è un ulteriore, molto positivo esempio, di come possiamo essere in maniera semplice e veloce al fianco dell’Ucraina nella sua coraggiosa lotta contro l’aggressione russa” ha detto il ministro della Difesa tedesco, Christine Lambrecht.

A inizio maggio il premier ceco, Petr Fiala, e il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, si sono detti d’accordo sulla sostituzione degli equipaggiamenti cechi donati all’Ucraina con equipaggiamenti tedeschi.

Praga già negli anni scorsi aveva mostrato interesse per i Leopard 2A4 radiati dall’Esercito Spagnolo ma che si trovavano in pessime condizioni di manutenzione. La fornitura di 64 carri Leopard 2 A7Plus permetterà a Praga di liberarsi del centinaio di T-72, rimodernati o meno, oggi in servizio (30) o in Riserva (una sessantina).

Nella foto un carro Leopard 2 A4 canadese (Esercito Canadese) e il ministro della Difesa Ceco (Min. Difesa Ceco)

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password