Anche il Regno Unito ritirerà il contingente militare in Mali

Soldiers from the LRRG (Long Range Reconnaissance Group) pay their respects during a service of remembrance at their base in Gao, Mali 111121 CREDIT MOD

 

 

La Gran Bretagna ritirerà il contingente militare schierato in Mali a causa delle preoccupazioni di Londra per i legami del governo maliano con l’organizzazione mercenaria russa Wagner Group.

Il ministro delle forze armate James Heappey ha affermato il 114 novembre che il contingente britannico di 300 uomini assegnati a un reparto di ricognizione a lungo raggio nella missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nello stato del Sahel (MINUSMA), terminerà anticipatamente il suo dispiegamento triennale.

Heappey ha inoltre confermato che il dispiegamento di elicotteri da trasporto CH-47 Chinook della Royal Air Force a sostegno dell’operazione francese Barkhane è stato “in effetti già ridotto” e si esaurirà con il completo ritiro delle truppe francesi ed europee dal Mali.

Il Regno Unito ha completato quattro delle sei rotazioni di truppe previste a sostegno di MINUSMA mentre la quinta consisterà in un’operazione logistica per il ritiro del contingente determinato dopo che il presidente Emmanuel Macron aveva annunciato a febbraio che le forze a guida francese che combattono i jihadisti nella regione si sarebbero trasferite dal Mali al Niger.

Le decisioni riflettono la crescente preoccupazione nelle capitali occidentali per la sempre più stretta alleanza tra il Mali e la Russia.

“Il nostro governo non può schierare le forze armate della nostra nazione per fornire sicurezza quando il governo del paese ospitante non è disposto a lavorare con noi per fornire stabilità e sicurezza durature” ha detto Heappey aggiungendo che il governo maliano “ha iniziato a lavorare con il gruppo mercenario russo Wagner e ha cercato attivamente di interferire con il lavoro sia delle missioni a guida francese che delle missioni delle Nazioni Unite”.

File photo of British troops in Mali on UN peacekeeping mission DATE ADDED 211021 CREDIT MOD

Heappey ha elogiato il lavoro delle truppe britanniche in Mali definendolo “eccezionale” e ha affermato che dovrebbero essere “orgogliose di ciò che hanno ottenuto”.

Heappey ha affermato che il Regno Unito sta lavorando a un progetto pilota con le Nazioni Unite da consegnare attraverso il team di sostegno alla pace britannico basato a Nairobi per sviluppare la capacità delle nazioni che contribuiscono alle forze delle Nazioni Unite in tutta l’Africa.

Il segretario alla difesa “ombra”, il laburista John Healey, ha chiesto perché il Regno Unito abbia impiegato “così tanto tempo” per prendere la decisione di ritirarsi. “Nove mesi dopo la Francia, otto mesi dopo la Svezia, perché la Gran Bretagna ha impiegato così tanto tempo per prendere la stessa decisione?

Il ministro ha affermato che il Regno Unito continuerà a lavorare con la Francia e altri alleati per “riequilibrare” lo spiegamento del Regno Unito in Africa occidentale, dove permane una consistente attività islamista.

Foto Ministero della Difesa Britannico

 

Leggi anche: 

 

I caschi blu tedeschi di MINUSMA tornano operativi in Mali

Altri aerei ed elicotteri russi per il Mali

La giunta militare del Mali ai ferri corti con Francia, USA e ONU

Francesi ed europei lasciano il Mali ma la Ue vuole fermare i russi in Africa

 

Il Gruppo Wagner combatte in Mali, Mosca allarga la sua influenza al Camerun

La Francia lascia il Mali, gli europei la seguono, i russi e i cinesi avanzano

 

 

 

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password