Nuovo MANPADS per i parà russi

Verba

Unj nuovo sistema missilistico antiaereo trasportabile a spalla (MANPADS) è stato consegnato alle truppe russe aviotrasportate della 98^ Ivankvsky Airborn Division. Denominato 9M336 “Verba”, il MANPADS è stato sviluppato dalla KBM Kolomna, azienda impegnata nella realizzazione dei sistemi missilistici terra-aria Igla SA-18 Grouse, dei missili superficie-superficie Tochka SS-21 Scarab e Iskander-E SS-26 Stone, e dei missili anti-tank Shturm AT-6 Spiral e Ataka AT-9 Spiral 2. La notizia, pubblicata da Rossiyskaya Gazeta, precisa che il Verba ha un range di 500-6400 m e può colpire un aeromobile che vola a una velocità di 500 m/s ad una quota compresa tra 10 e 4.500 m. Presentato ai vertici militari nel 2008, il Verba ha iniziato i test militari il 9 giugno 2011 presso il 726° Centro di addestramento Yeysk Krasnodar ed è stato dichiarato pienamente operativo nel maggio 2014.

Il missile 9K333 utilizzato per il  Verba è munito di un nuovo sistema ad infrarossi composto da tre cellule fotoelettriche che operano separatamente su tre diverse bande; confrontando le informazioni il computer del missile determina la posizione del target ed elimina ogni possibile interferenza, diventando quasi completamente immune ai distrubi. Il peso della testata, aumentato rispetto all’Igla del 20% (1,5 kg), e il nuovo motore a propellente solido migliorano inoltre le caratteristiche di volo e di combattimento del sistema d’arma.

Le unità di Difesa Aerea stanno inoltre ricevendo i nuovi sistemi di controllo automatico del fuoco (ACS), apparati che definiscono la velocità, la quota e la direzione dell’obbiettivo e distribuiscono le informazioni all’unità anti-aerea che ha maggiori possibilità di centrare il bersaglio. In questo modo viene ridotto di 10 volte il tempo di rilevamento del target (attività che fini ad ora avrebbe potuto richiedere fino a 3-5 minuti), sono quasi completamente eliminati gli errore umano e gli attacchi ai velivoli amici ed è ottimizzata l’efficienza complessiva del sistema, inclusa la riduzione nel consumo delle munizioni.

Foto Continentalist.ru

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password