Vietnam e Algeria interessati al Sukhoi Su-35

af6431168070566c045d669624391093

Sarà l’effetto post vendita alla Cina (e a breve all’Indonesia) o sarà il recente conflitto in Siria che ha visto tra l’altro l’ingresso in campo e il battesimo del fuoco di nuove tecnologie belliche russe, fatto sta che il Su-35 sembra sia diventato l’oggetto del desiderio di numerose forze armate straniere.

Secondo il quotidiano russo Kommersant, citando una fonte dell’agenzia FSMTC (Servizio federale di cooperazione tecnico-militare), sarebbe il Vietnam ad essere seriamente interessato all’acquisto di uno squadrone di Su-35. E non solo.

Persino l’Algeria, che recentemente ha acquistato 12 caccia bombardieri Su-32 (versione da esportazione del Su-34) avrebbe richiesto un caccia Su-35 da testare presso la base aerea di Tamanrasset.

Il Kommersant avrebbe citato a tal riguardo l’interesse di Algeri per l’acquisto di 10 Sukhoi Su-35 per un contratto del valore di 850/900 milioni di dollari.

Non ultimi tra i paesi interessati al Su-35 ci sarebbero persino Pakistan e Brasile, senza contare per l’appunto l’Indonesia, il cui contratto dovrebbe essere ufficializzato a breve.

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password