Chiusa la linea di produzione dei Sukhoi Su-25 “Frogfoot”

SU 25 russi a Latakya

Il Ministro dell’Industria e del Commercio russo Denis Manturov ha annunciato lo scorso mese che la UAC (United Aircraft Corporation) ha cessato la produzione di aerei d’attacco Sukhoi Su-25 “Frogfoot”.

Secondo Manturov, l’aereo d’attacco leggero basato sull’addestratore Yakovlev Yak-130 costituirà la base per un potenziale sostituto (di questa nuova piattaforma avevamo parlato nell’aprile del 2015).

Continueranno ovviamente gli upgrade del Frogfoot alla versione SM3 dotata di un nuovo sistema di navigazione e attacco, nuovi sistemi di puntamento elettro-ottici, TV, laser e IIR e display multifunzione a colori, nonché di nuove contromisure elettroniche di autoprotezione.

La versione SM3 sarà inoltre in grado di utilizzare i missili Kh-58USh (AS-11 ‘Kilter’), Kh-25ML (AS-10 ‘Karen’) e Kh-29L (AS-14 ‘Kedge’), missili a guida laser, missili a guida TV come i Kh-29T/TD/TE, nonché le bombe KAB-500S (a guida satellitare) e le KAB-500KR (a guida TV) o persino missili aria-aria R-73 (AA-11 “Archer”) per autodifesa; senza contare ovviamente tutta la vasta gamma di bombe non guidate tra cui le FAB-500, OFAB-500U e OFZAB-500) e razzi (S-13, S-24 e S-25).

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password