Israele propone a Kiev l’aggiornamento di 11 MiG-29

550_800_crop__p0fyay_6e080aee2a526b749c6ac21a1824eb03

Undici caccia MiG-29 ucraini potrebbero essere armati con armi avanzate e ricevere nuove capacità di combattimento grazie all’offerta israeliana di modernizzazione dei Fulcrum ad un costo totale di 440 milioni di dollari.

A rivelarlo è stato una fonte interna della Difesa ucraina secondo cui, se Kiev firmerà il contratto, “i caccia MiG-29 incorporeranno nuove capacità operative e le più recenti armi disponibili per la guerra aerea nell’ambito di un programma che potrebbe costare circa 440 milioni di dollari, ovvero 40 milioni di dollari per ogni singolo caccia.”
Secondo la fonte che ha tenuto a specificare che i negoziati sono attualmente in corso e che il contratto non è stato ancora firmato, ad occuparsi dell’aggiornamento dei MiG ucraini sarebbe la società Elbit System.

A tal proposito anche la Polonia sembra stia prendendo in considerazione l’aggiornamento dei propri MiG-29 ma in Ucraina, presso la società aeronautica Lviv State Aircraft Repair Plant (di Leopoli, o L’vov) e con un costo decisamente più contenuto di circa 1 milione di dollari ad esemplare.

Varsavia starebbe analizzando quest’opzione economica poiché – secondo il Defense World che cita un rapporto locale – “l’acquisto di F-16 usati negli Stati Uniti per un costo di oltre 3 miliardi di dollari sarebbe risultato insoddisfacente in termini di miglioramento della superiorità aerea.”

L’azienda ucraina non è nuova ad operazioni di aggiornamento sui MiG-29 fortemente criticate dalla società russa MiG per identiche operazioni sui ig 29 ucraini e di altri paesi così come riferito da Analisi Difesa nel marzo dello scorso anno.

Foto Ministero Difesa ucraino

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password