Aggiornamento e nuovi visori notturni per i Mil Mi-24V/P ungheresi

hqdefault

Il Ministero della Difesa ungherese e la Russian Helicopters hanno firmato un accordo per la modernizzazione, revisione e adattamento di nuovi sistemi per la visione notturna NVG su 8 elicotteri dell’Aeronautica Mil Mi-24V e Mi-24P. I lavori saranno effettuati in Russia presso vari stabilimenti tra cui la JSC 419 ARZ e la JSC NPO Geofizika-NV (per la parte dei dispositivi NVG).

Gli “Hind” in questione saranno inizialmente privati dei motori Klimov TV3-117V che verranno destinati alla JSC ODK-Klimov (una filiale della United Engine Corporation) per la riparazione e l’estensione della loro durata utile. Le cabine di pilotaggio saranno invece oggetto di una modernizzazione al fine di ospitare una serie di nuovi dispositivi avionici, mentre le strutture di illuminazione interna ed esterna saranno adattate per l’utilizzo dei nuovi visori notturni NVG.

I primi quattro elicotteri – secondo una fonte del settore industriale militare russo – saranno consegnati all’Aeronautica ungherese entro la fine di aprile, mentre la consegna della seconda metà è prevista entro la fine di luglio; in entrambi i casi tutti gli elicotteri saranno testati dapprima in Russia con diverse prove a terra e in volo (incluse specifiche sortite notturne) e infine, dopo la consegna ai reparti di volo ungheresi, sia i Mi-24V che i Mi-24P aggiornati verranno daccapo testati in Ungheria.

Il 12 aprile 2016 un elicottero d’attacco russo Mil Mi-28N fu perso in un incidente in Siria uccidendo entrambi i membri dell’equipaggio. A seguito d’indagine interna i cui esiti furono successivamente diffusi alla stampa nazionale dall’ex Comandante della VKS Viktor Bondarev, ad essere incriminato fu il vecchio sistema NVG ONV-1 Skosok. Le Forze Aerospaziali russe corsero ai ripari vietandone l’uso e provvidero all’adozione di sistemi di ultima generazione quali i GEO-ONV1-01M (per gli elicotteri Mil) e i GEO-ONV1-01K (per gli elicotteri Kamov), entrambi sviluppati e realizzati dalla JSC NPO Geofizika-NV.

La Russia non è nuova ad operazioni di adattamento degli impianti di illuminazione NVG; i militari statunitensi ad esempio, che pilotano in Afghanistan 63 elicotteri Mil Mi-17V-5, hanno valutato molto positivamente l’adeguamento degli impianti NVG di origine statunitense effettuati dalla società JSC NPO Geofizika-NV.

Foto Forze Aeree Ungheresi

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password