Consegnati i primi 6 A-29 Super Tucano per le Forze Aeree Nigeriane

2 (1)

 

Come aveva anticipato in giugno Analisi Difesa, l’Aeronautica nigeriana (NAF) ha ricevuto il 29 luglio il primo lotto di 6 Embraer A-29 Super Tucano: il Commodoro Edward Gabkwet, Direttore delle Relazioni Pubbliche e dell’Informazione della NAF, ha confermato l’arrivo dei velivoli nello stato di Kano. La vendita di 12 aerei da combattimento alla Nigeria era stata confermata durante l’incontro del 2018 tra l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e l’omologo nigeriano, Muhammadu Buhari.

L’arrivo dei Super Tucano chiude un periodo nero per l’aviazione nigeriana: recentemente era stata registrata la perdita di un Alpha Jet, caduto nello Stato di Borno durante un’operazione di supporto alle truppe di terra, e di un Beechcraft King350, precipitato per avverse condizioni meteo.

Il secondo lotto di sei A-29 verrà consegnato entro la fine dell’anno mentre i ritardi registrati nella fornitura sarebbero stati causati dalle difficoltà nel configurare l’aeromobile alle specifiche richieste dalla NAF che recentemente ha acquisito anche tre caccia supersonici cino-pakistani JF-17 Thunder mettendo in vendita i residui 20 Mig 21.

Il Super Tucano, operativo in oltre 15 Forze aeree, ha accumulato circa 430.000 ore di volo, con 60.000 ore di combattimento; è un aereo da attacco leggero, turboelica ad ala bassa, progettato e costruito dalla brasiliana Embraer Defense & Security Inc, gli esemplari nigeriani vengono realizzati presso gli stabilimenti statunitensi Sierra Nevada Corporation (SNC).

Il primo Super Tucano nigeriano ha volato nell’aprile 2020 e una trentina di piloti e tecnici nigeriani sono stari addestrati presso la base aeronautica di Moody in Georgia.

7B1924AF-B3F5-4BD7-99EC-98CA5485AE59

La base aerea di Kainji, nell’ovest della Nigeria che ospiterà i Super Tucano assegnati al 407 Air Combat Training Group (ACTG).

La base è in fase di ampliamento per ospitare magazzini, depositi e un simulatore per il Super Tucano mentre la pista è stata recentemente riasfaltata. Equipaggiato con munizioni a guida di precisione, è stato sviluppato per essere un sistema a basso costo per compiti di attacco leggero al suolo, ricognizione e antiguerriglia (COIN).

Certificato negli Stati Uniti dal US Army, è spinto da un motore Pratt & Whitney Canada PT6A-68C da 1.196 kW (1.604 hp) che garantisce un’autonomia di 8 ore e 24 minuti; vola ad una velocità di crociera di 520 km/h (velocità massima 590 km/h) per un range operativo di 1.330 km (range di combattimento 550 km in configurazione hi-lo-hi con l’ausilio di serbatoi supplementari).

Biposto in tandem pilota/navigatore, è fornito di seggiolini eiettabili Martin Baker Mk 10 LCX zero-zero.

L’avionica risponde agli standard MIL-STD-1553 ed è arricchita da un sistema di navigazione notturno NVG ANVIS-9 sistemi per l’attacco aereo computerizzati (CCIP/CCRP/CCIL/DTOS/LCOS/SSLC), ricetrasmittente di bordo Rohde & Schwarz M3AR VHF/UHF con crittografia a due vie e collegamento Data Link, visore head-up-display (HUD), cloche hands on throttle-and-stick (HOTAS) HMD with UFCP(Up Front Control Panel), sistema di navigazione inerziale Laser INS/GPS; display strumentazione multifunzionale a cristalli liquidi CMFD (Colored Multi-Function Display), supporto video camera/recorder, sistema per le informazioni meteo in volo Stormscope WX-1000E, sistema di telemetria laser; kit avionico WiPak con connettività wireless per sistemi d’arma paveway.

L’armamento fisso, o installato sui cinque punti di attacco, uno sotto la fusoliera e due sotto ogni ala, per un carico totale che non può superare i 1.550 kg, comprende una vasta scelta di configurazioni:

  • una mitragliatrice per ogni ala U.S. Ordnance M3P o FN Herstal calibro 12.7 mm
  • un cannone GIAT M20A1 calibro 20 mm installato sotto la fusoliera
  • fino a 4 lanciarazzi LAU-68A/G o LM-70/19 (SBAT-70) da 70 mm (2.75 in)
  • fino a 4 missili aria-aria AIM-9L Sidewinder MAA-1A, Piranha MAA-1B Piranha, Python 3 e Python 4
  • fino a quattro missili aria-superficie AGM-65 Maverick e Roketsan Cirit
  • bombe general-purpose Mk 81, Mk 82 e M-117
  • bombe incendiarie BINC-300
  • bombe a grappolo BLG-252
  • sistemi di guida per bombe di precisione FPG-82  INS/GPS per MK 82, SMKB-82 INS/GPS per Mk 82, GBU-54,  GBU-38, GBU-39, Paveway II, Lizard – Elbit kit guida laser, Griffin IAI kit guida laser
  • sistemi di contromisure Chaff & Flare
  • sensori infrarossi EO/IS FLIR AN/AAQ-22 Star SAFIRE II
  • serbatoi ausiliari.

(IT Log Defence)

 

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password