Leonardo ha presentato al MISE il Piano di Sviluppo della Divisione Elettronica

elettronica

 

 

Leonardo comunica di aver concluso un ciclo di incontri con diverse strutture del Ministero dello Sviluppo Economico cui ha illustrato il piano di ottimizzazione e crescita della Divisione Elettronica della società. In particolare, Leonardo ha rappresentato la road map attraverso cui costruire la leadership europea in un settore strategico come l’Elettronica per la Difesa che passa attraverso la valorizzazione industriale degli impianti in Italia nel quale saranno costituiti 18 poli di eccellenza tecnologica.

Al MISE sono stati presentati gli importanti investimenti per il rafforzamento del portafoglio prodotti (300 milioni di euro all’anno, di cui 200 destinati al territorio nazionale), a cui si aggiungono ulteriori 50 milioni di euro in 3 anni per l’ottimizzazione del footprint produttivo Italia e l’introduzione di nuove tecnologie di processo industriale.

Grazie agli investimenti, finanziati interamente da Leonardo, saranno concentrate le attività della Divisione Elettronica in 18 poli di eccellenza tecnologica, con missioni definite e rafforzate. I nuovi centri dovranno gestire volumi crescenti e garantire processi produttivi più efficienti e sostenibili in modo da massimizzare i benefici attesi, coerentemente con il piano di digitalizzazione Divisionale, su un modello di fabbrica intelligente (“factory of the future”), che incorpora i concetti di Industria 4.0 e Digital Manufacturing.

IMG-20220613-WA0015 (002)

Il Piano, che avrà durata triennale, garantisce la piena continuità del business, valorizzando l’occupazione diretta ed indiretta, senza dunque alcuna riduzione dell’organico della Divisione e senza impatti sulla catena dei fornitori. Come emerso anche nel corso degli incontri fra il Ministero e la dirigenza Leonardo, la crescita del fatturato prevista nel prossimo quinquennio sarà accompagnata in prospettiva da un rafforzamento dell’organico, con inserimenti progressivi di nuovo personale, che secondo le previsioni dell’Azienda determinerà, già a fine 2022, un organico complessivo superiore alla somma delle risorse presenti e di quelle confluite per effetto delle incorporazioni fra i siti.

Nel corso degli incontri sono stati approfonditi, in particolare, i passaggi dell’operazione relativi al trasferimento delle attività e delle risorse del sito di Giugliano verso quello di Fusaro, del sito di Pomezia verso i siti di Cisterna di Latina e Roma Tiburtina, del sito di Carsoli verso il sito di Roma Tiburtina, del sito di Taranto verso quello di Grottaglie.

È stato, inoltre, specificato che nello stabilimento pisano della Divisione Elicotteri confluiranno le attività finora gestite nel sito di Pisa, mentre in quello di Genova Puccini saranno trasferite le risorse e le attività attualmente svolte in Genova Hermada.

Nell’area laziale Leonardo ha anche confermato la creazione dell’HUB Logistico di Santa Palomba nel quale saranno gestite tutte le attività di ricevimento, logistica e stoccaggio dei materiali del Lazio.

Leonardo ha confermato piena disponibilità a garantire puntuali e costanti informative verso tutte le Istituzioni interessate ed in particolar modo verso il MISE, in coerenza con l’evoluzione del processo di implementazione del Piano Industriale che rappresenta una opportunità strategica per l’intero settore sia per la crescita e lo sviluppo di competenze e sia per le capacità tecnologiche e 2 produttive in ambito europeo.

Leonardo ha, inoltre, rappresentato di essere attivamente impegnata nello studio di piani locali per la valorizzazione dei siti attraverso progetti in grado di coinvolgere altre realtà industriali e mantenere l’operatività degli impianti oggetti di trasferimento. Il MISE, nel prendere atto degli elementi del piano comunicato dall’Azienda e della disponibilità a informare periodicamente degli avanzamenti del Piano, monitorerà, confrontandosi con l’azienda con cadenza semestrale, le positive ricadute degli investimenti sullo sviluppo industriale e sull’incremento dei livelli occupazionali

Fonte: comunicato Leonardo

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password